adidas campagna Creativity is the Answer 2018: Leo Messi, Josè Mourinho e David Beckham

In occasione dei Mondiali di Calcio, adidas unisce i “Creators” più influenti mondo in ambito sportivo. Nasce, “Creativity is the Answer”, la nuova campagan con protagonisti Leo Messi, Pharrell Williams, Karlie Kloss, David Beckham, Josè Mourinho e… scopri tutto su Globe Styles

Sfruttando i momenti più gloriosi nella storia dello sport e utilizzandoli come scenario, adidas ha reinventato lo schema tradizionale delle campagne con uno storytelling personale, riunendo 56 creators tra i più influenti del pianeta in ambito sportivo: tra questi spiccano Leo Messi, Pharrell Williams, Karlie Kloss, David Beckham, Luis Suarez, Zinedine Zidane, Josè Mourinho.

adidas crede nel potere dell’immaginazione, perciò invita gli atleti a usare la creatività per fare la differenza non soltanto sul campo, ma anche nella vita e nel mondo intero. Nella campagna intitolata Creativity is The Answer, adidas si rivolge ai creatori legati al mondo dello sport, spronandoli a essere coraggiosi, dirompenti e artefici della propria realtà.

adidas ha sviluppato la sua personalissima brand experience su dispositivi mobile, social media, canali digitali ed emittenti radiotelevisive di New York, Londra, Shanghai, Tokyo, Parigi e Los Angeles. In ognuna di queste città simbolo per adidas, le persone vedranno contenuti diversi studiati ad hoc, aventi per protagonisti alcune figure creative che stanno plasmando la cultura sportiva della propria città.

Attraverso le voci di questi 56 impareggiabili creators, la storia si estende anche ai social media con una serie di contenuti realizzati su misura, dove la creatività emerge come l’elemento che fa la differenza nella pratica sportiva.

Gli spettatori vengono proiettati dietro le quinte, per uno spettacolo senza precedenti: i protagonisti della campagna si mostrano intenti a prepararsi prima di cimentarsi con le loro prodezze sportive. A dirigere il tutto c’è José Mourinho, che accompagna sul palco Luis Suárez, Von Miller, Gabriel Jesus, Karlie Kloss e altri personaggi. Quando lo spettacolo comincia, il maestro di cerimonia A$AP Ferg tiene un discorso che catapulta gli spettatori in un’esibizione all’insegna della creatività.

Il fenomeno del calcio Paul Pogba è circondato da atleti che si ispirano a ogni sua mossa per poi reinterpretarla a modo proprio, diffondendo un’ondata di creatività e svelando le Predator Tango 18+ Street. Dopodiché compaiono due squadre adidas Tango alle prese con una partita di calcetto: tra i giocatori spicca Caitlyn Schrepfer, artista del palleggio acrobatico, che sfrutta la propria creatività per passare dalla strada al firmamento calcistico insieme a Mo Salah e Dele Alli.

A proposito della campagna, Leo Messi ha commentato: “In campo, un lampo di genio può cambiare le sorti di un’intera partita; bisogna vedere ciò che gli altri non vedono e cogliere le occasioni prima che lo facciano gli altri. La creatività è ciò che distingue gli atleti”.

Subito dopo, Javier Hernández, Mesut Özil e Lindsey Horan dimostrano che lo sport unisce le persone a prescindere dalla provenienza, dalle convinzioni personali e dal genere. Nell’atto finale, la leggenda Leo Messi invita gli spettatori a gettare il copione e scrivere le proprie regole. Il video si conclude con Pharrell che porge il microfono allo spettatore, in una sorta di appello generale a trovare la propria risposta.

È così che adidas spinge all’azione i consumatori di tutto il mondo. Nelle metropoli chiave del brand atleti, musicisti, artisti e registi sono invitati a co-creare e indirizzare la narrazione di adidas per le fasi successive della campagna in occasione dei Mondiali. Immagini, clip e contenuti realizzati dal marchio in collaborazione con queste menti creative andranno a comporre la prima campagna pubblicitaria open-source, esplorando in tempo reale il clima che si respira durante l’evento sportivo più importante al mondo.