Aesop nuovo profumo Rozu: l’Eau de Parfum audace e floreale

Aesop nuovo profumo Rozu: una fragranza intensa ma soave, ricca di sfumature ed estesa, di una notevole durata, pensata per piacere a tutti i generi.

Aesop nuovo profumo Rozu – La quarta fragranza Aesop, Rōzu Eau de Parfum, è stata creata in partnership con Barnabé Fillion, collaboratore di lunga data che ha lavorato con il marchio anche alla creazione di Marrakech Intense e Hwyl, e alla creazione della linea di Aromatique Room Sprays.

Ispirata alla vita, al lavoro e all’entusiasmo dell’illustre designer modernista francese Charlotte Perriand e alla rosa giapponese creata in suo onore, è una fragranza intensa ma soave, ricca di sfumature ed estesa, di una notevole durata, pensata per piacere a tutti i generi.

Rōzu Eau de Parfum si apre con ricche note floreali di rosa, unite a petitgrain, bergamotto, al vivace Shiso, riferimento all’eterna passione di Perriand per il Giappone, e pepe rosa, il quale conferisce una fresca nota speziata. La nota di cuore riporta ed esalta i fiori: l’ylang ylang si intreccia con note legnose, speziate e secche, mentre il gelsomino potenzia la rosa, supportato da leggeri sentori fumè di legno di Guaiaco.

Una traccia di legno di sandalo appare nelle cipriate note di fondo, unendo al cuore verde e legnoso dell’estratto di vetiver tiepide e dolci note erbose di patchouli e mirra ambrata e balsamica. Il complesso è sostenuto delicatamente dal muschio.

Come racconta Barnabé Fillion: “Rōzu Eau de Parfum rappresenta un’interpretazione e un riflesso unici della rosa, articolando il suo ciclo di vita dal terreno della serra al sontuoso sbocciare fino alla delicata sfioritura. È pensato per evocare sia un senso di appartenenza, sia l’opera e l’eredità della vita di Charlotte Perriand, unendo ad esempio la rosa da giardino Wabara creata in suo nome, le botteghe di falegnami con i quali Perriand collaborava e gli stimolanti ambienti alpini che amava esplorare. Il carattere predominante, floreale con elementi di agrume verde, tutti temperati da vetiver terroso e legnoso, richiamano alla memoria le tradizionali colonie maschili che preferiva. Il suo tocco giapponese è come un fantasma, la traccia lasciata da un leggero e arso incenso”.

La vita di Charlotte Perriand si sviluppa lungo tutto il ventesimo secolo, dal 1903 al 1999. Si unì allo studio di Le Corbusier e di suo cugino Pierre Jeanneret nel 1927 e proseguì con una sfolgorante carriera, influenzata dai suoi intensi viaggi, dal suo egualitarismo, da un amore per gli ambienti selvaggi e soprattutto dal modernismo.

Fu subito determinante per la sua epoca, sempre all’avventura e legata ai materiali e alla promesse dell’epoca industriale, ma fu anche compassionevole: la sua ambizione era basata sul desiderio di migliorare la vita degli altri attraverso un design intelligente e funzionale.

Rōzu Eau de Parfum è confezionato in una bottiglia di vetro da 50 ml, racchiusa in un’elegante scatola con un’immagine tratta dagli archivi fotografici di Perriand. È disponibile in tutti i negozi monomarca Aesop, nei banchi vendita e sul sito Aesop.