Agalìa Distillato di Agave è l’ingrediente attorno a cui prendono vita nuovi cocktail d’autore, ideati nella cosmopolita città di Milano dai migliori bartender d’Italia. Un viaggio attraverso differenti interpretazioni del distillato che, oltre ad essere gustato liscio, si presta ad essere miscelato con successo, mettendone in luce tutta la propria versatilità.

Agalìa Distillato di Agave: i nuovi cocktail

Agalìa Distillato di Agave

Gli inediti cocktail sono frutto dell’estro creativo di Luca Angeli, bar manager del Four Seasons di Milano, vanto della mixology italiana e di Luca Marcellin, bartender e proprietario del Drinc e Drinc. Differenti, locali milanesi dove ottimi drink sono serviti in una calorosa e ineguagliabile ospitalità. Il terzo cocktail proviene da Nonsolococktails, società specializzata in consulenza, formazione ed eventi nel mondo della Mixology. A capo della società Mattia Pastori, uno dei barman più noti in Italia e l’ideazione della ricetta è stata affidata ad
Amadu Bah.

Sicilian Mule è il cocktail realizzato da Luca Angeli, un drink che sfrutta a 360° l’ispirazione siciliana di Agalìa. Accanto all’Essentiae Lunae Erba cedrina, i cui sentori richiamano alla mente i frutti secchi e le spezie, vengono aggiunti: lime, San Pellegrino Ginger beer e limone disidratato. Un sapore tutto siciliano servito con ghiaccio in un tumbler basso.

Luca Marcellin dà ampio spazio all’animo punk del distillato che ne ispira il nome del cocktail, Be Punk. Un mix di Orange curacao, sciroppo di zucchero, acido citrico e acqua di zucca, sapientemente gasati nel sifone. Il cocktail è rigorosamente servito in un tumbler alto con ghiaccio cristallino.

Agalìa Distillato di Agave

Frizzante e per niente scontata, la ricetta di Amadu Bah che battezza la sua creazione “Agalìa Fizz”. Il gusto fresco e l’aroma floreale di Italicus Rosolio di Bergamotto incontrano Agalìa, aggiungendosi al cordiale all’ananas, al timo e al pepe, alla Tonica Agrumi Sanpellegrino. Con due gocce di acqua salina, la bevanda è servita in un tumbler alto con ghiaccio, a piacere la guarnizione di timo o spicchio di lime.

Prodotto esclusivamente in Sicilia, il “distillato” è custodito in una bottiglia atipica che ne rimarca la personalità unica. Vetro trasparente dai profili decisi, base quadrata e lati leggermente svasati verso il collo della bottiglia stessa. Ogni bottiglia da 0,50 litri, è decorata con il logo Agalìa serigrafato ed una piastrella di ceramica di Caltagirone numerata ed applicata a mano su ogni singolo contenitore.

Su ogni piastrella compare – in blu – il profilo stilizzato della Sicilia avvolto da una raggiera di petali gialli e blu ispirati dalle foglie d’agave e dipinti nei colori del sole e del mare tipici di queste terre. Sul retro di ogni piastrella si trova scritto a mano il numero progressivo di ogni singola bottiglia. Questo spazio, inoltre, consente anche interventi di personalizzazione. La bottiglia di Agalìa è ulteriormente inserita in una scatola di latta decorata con gli elementi distintivi del brand, il logo e l’allegoria dell’isola siciliana immersa nelle sfumature che meglio la descrivono.