Bottega Ghianda Milano: la nuova boutique e il progetto realizzato con Philippe Starck

Bottega Ghianda Milano: inaugurato il nuovo negozio, nel cuore del quadrilatero della moda e del design della capitale lombarda.

Bottega Ghianda Milano – E’ stato inaugurato il nuovo negozio Bottega Ghianda in via Pisoni 2 a Milano, nel cuore del quadrilatero della moda e del design della capitale lombarda. Il negozio di 170 mq, progettato da Romeo Sozzi, è esposto su strada attraverso due ampie vetrine al piano terra; il mezzanino è diviso tra esposizione e area uffici ed è presente una riservata parte espositiva al piano inferiore.

Colori scuri ed eleganti caratterizzano questo contenitore per i preziosi oggetti nati dal laboratorio di Bottega Ghianda. Il pavimento in legno sucupira grigio spazzolato è rallegrato da piccole piastrelle di bronzo. La moquette scura e morbida accompagna il visitatore nel suo percorso. Al piano inferiore quattro pareti retroilluminate color mattone.

L’ampia altezza del negozio dà solennità ai manufatti: sedie, tavoli, poltrone e rivestimenti in legno massiccio. In occasione dell’apertura il nuovo negozio Bottega Ghianda mostrerà la nuova collezione 2021 e il progetto inedito in collaborazione con Philippe Starck.

La Bottega Ghianda è nel ristretto novero di laboratori artigianali ai vertici dell’arte ebanistica nel mondo. Avviata due secoli fa, attraverso le generazioni si è affermata come un’eccellenza italiana dell’artigianato più raffinato. Ha coltivato una vocazione precisa: la maestria dei suoi artigiani consente a progettisti d’eccezione di far dare forma concreta alla loro visione creativa.

Solo la competenza di ciascuno degli ebanisti — autenticamente priva di uguale — rende possibile dare al legno le forme concepite da grandi nomi dell’architettura, del design e dell’arte. Questi hanno affidato le loro idee alla Bottega Ghianda con piena fiducia, consapevoli che solo qui avrebbero trovato le mani e i saperi necessari.

I pezzi in produzione, tavoli e librerie, leggii e cornici, vassoi, scatole, étagères e articoli da viaggio, sono e saranno quelli già realizzati nel tempo, tra gli anni Trenta e oggi, e quelli disegnati dai progettisti che il direttore artistico Michele De Lucchi ha invitato a collaborare. Così, oltre a Michele De Lucchi anche Mario Bellini, Tobia Scarpa, Jean Nouvel, Naoto Fukasawa, Patricia Urquiola, Lars Beller Fjetland e altri entrano a far parte del mondo contemporaneo di Bottega Ghianda.

credit image by Press Office – photo by Filippo Bamberghi & Daniele Cortese