Bottega Veneta collezione autunno inverno 2018 2019: l’audacia architettonica di New York

Bottega Veneta ha sfilato con le collezioni donna e uomo autunno inverno 2018 2019 a New York, per celebrare l’apertura della nuova Maison al 740 di Madison Avenue. Scopri tutti i look su Globe Styles

Bottega Veneta collezione autunno inverno 2018 2019 – Bottega Veneta presenta le collezioni donna e uomo autunno inverno 2018 2019 a New York, per celebrare l’apertura della nuova Maison al 740 di Madison Avenue. Con il suo motto distintivo “When your own initials are enough”, Bottega Veneta celebra da sempre una fiera individualità.

Un messaggio che diventa ancora più rilevante se in omaggio allo spirito degli abitanti di New York, liberi di esprimersi con fierezza in una città che ha già visto tutto.

“I newyorkesi esprimono un coraggio ed un’audacia unici”, afferma Tomas Maier, “niente li può fermare. Nulla sembra loro impossibile”.

Per la donna, questo si traduce in un guardaroba ricco di trame inaspettate e dalla vasta palette di colori unici. Completano il look gli stivali dal tacco rasoterra, ed una borsa che è allo stesso tempo un capolavoro artigianale ed un pezzo essenziale, la Palio Fringe Tote. Per l’uomo, si traduce nella sofisticata eccentricità delle camicie con stampa animalier, nei capi sartoriali con motivo a quadri arlecchino e nei calzini dai motivi irriverenti, indossati con mocassini in pelle scamosciata corduroy in tonalità gioiello.

La collezione esplora le varie sfaccettature della vita a New York, incluse le indispensabili fughe dall’intenso turbinio di attività cittadine rivolte verso la campagna o la serenità della propria casa.

“Avevo in mente lo stile di vita in città”, spiega Maier, “si passa da un estremo all’altro, dall’ iperattività alla quasi totale solitudine.”

La collezione autunno inverno include capi che sono stati concepiti per essere indossati nella tranquillità di un appartamento squisitamente arredato – completi pigiama di seta a fiori sia per lui che per lei, vestiti da sera dalla morbidezza impalpabile, perfetti per i party ma anche serate più rilassate. I contrasti caratterizzano anche il set della sfilata, che combina due elementi diversi, ricreando un proprio mondo interiore.

In questo caso, è la combinazione di New York e dell’Italia, uno sfondo Brutalista prende vita grazie a elementi del design italiano, sia con iconici pezzi vintage che articoli della collezione Furniture di Bottega Veneta. Questo mix eclettico evoca la nuova Maison di New York, disegnata per essere accogliente quanto una vera casa.

“La Maison prende ispirazione dalla città in cui si trova, ma è decorata con prodotti realizzati in Italia e pezzi d’arte italiana”, spiega Maier. “Il concetto dell’origine è fondamentale nell’universo di Bottega Veneta: il brand viene da uno spazio, un posto specifico, che racconta una storia. Volevo portare quest’idea nel nostro nuovo store”.

La visione complessiva della collezione è strettamente connessa con l’architettura – passione di lunga data di Tomas Maier ed elemento distintivo del brand – traendo ispirazione dalle strutture iconiche e d’avanguardia che sono inconfondibilmente newyorkesi. È da qui che Maier riprende il dettaglio del cubo, come motivo comune ad entrambe le collezioni uomo e donna.

“E’ come un mattone”, spiega Maier. “Lo utilizziamo per costruire le fondamenta”. La perfetta linearità della forma geometrica è utilizzata per creare motivi grafici con surreali prospettive in movimento. Per la donna, si rispecchia nei ricchi intarsi colorati dei vestiti di seta, nei seducenti cappotti in shearling e nelle borse iconiche quali la Lauren 1980 e la Knot Clutch. Utilizzato anche nei gioielli da donna, il cubo trasforma orecchini, anelli e bracciali in fini sculture in miniatura. Per l’uomo ci sono motivi ad intarsio dai colori brillanti su maglioni girocollo in cashmere grigio e su giacche con precise linee strutturate.

Il cubo è un’evoluzione del quadrato Intrecciato Checker introdotto la scorsa primavera estate e che prosegue in questo autunno inverno. La nuova borsa femminile della stagione, una tote con cerniera a forma di tamburo chiamata The Tambura, è proposta in una varietà di lavorazioni checker fra cui l’Intrecciato Abstract ed il Paisley Checker.

Le totes Intrecciato Checker da uomo della primavera, vengono rielaborate per l’autunno in colori più audaci. La borsa autunnale più interessante per l’uomo, tuttavia, è realizzata in solida nappa. La MI-NY è una duffle con tracolla dalla sapiente ed innata funzionalità, che la rendono la borsa da viaggio perfetta.

La forza architettonica del cubo è bilanciato con la discrezione: Maier traduce il luccichio dello skyline con un delicato ricamo argentato a catena che ricrea un sofisticato effetto trompe l’oeil. A primo impatto sembra essere un’impuntura o una fantasia a quadri sulle giacche sartoriali, mentre conferisce un luccichio sfuggente agli scuri cappotti scozzesi. “E’ un aspetto tipico di Bottega Veneta”, dice Maier. “devi necessariamente avvicinarti al prodotto per scoprirlo ed apprezzarlo a pieno”.

Bottega Veneta collezione autunno inverno 2018 2019: CAPSULE COLLECTION “ICONS OF NEW YORK”

Bottega Veneta ha celebrato l’apertura della sua Maison di quasi 1.400 metri quadrati a New York con una capsule
collection in edizione limitata: “Icons of New York”, una collezione di 33 prodotti, tra cui borse, piccola pelletteria e cover del cellulare per uomo e donna.

Il Direttore Creativo Tomas Maier ha interpretato i motivi più emblematici di New York, fondendoli con i modelli iconici di Bottega Veneta. “È veramente un omaggio alla città”, commenta Maier.

Tra le borse donna, la Intrecciato NY Chain Knot ricamata in filo di Lurex argentato raffigura uno skyline grafico che, ad uno sguardo più attento, risulta realizzato di piccole lettere maiuscole che compongono la scritta “New York.” Altra interpretazione dell’inconfondibile skyline di Manhattan, la shopper Cesta in Intrecciato Midnight ha un discreto ricamo tono su tono che richiama grattacieli ombreggiati.

L’architettura della città costituisce per lui un’inesauribile fonte di ispirazione, e Maier ne ha anche esplorato gli elementi più eccentrici reinterpretandoli nella Veneta in Intrecciato Boutis NY trapuntata con i simboli pop di New York e del brand. Il Direttore Creativo ha anche preso ispirazione dalla mappa colorata della metropolitana di New York.

La borsa Intrecciato Tube Olimpia è caratterizzata da un ricamo in rilievo che riproduce il motivo delle linee della metropolitana. La Intrecciato Stops Loop ne illustra i vari percorsi con inserti di pelle e borchie brunite che segnalano le fermate. Le quattro lavorazioni sono proposte anche per la borsa Biletto Chain mini e per le cover per cellulare.

I modelli maschili fanno riferimento allo skyline e alla geografia della città. La lavorazione Intrecciato North-East, disponibile per il backpack Brick e il portadocumenti Citydoc, raffigura gli altissimi edifici con un ricamo così delicato da sembrare disegnato a carboncino. L’Intrecciato Prospect combina laser e ricamo per creare l’effetto tridimensionale dello skyline newyorchese, come interpretato in una graphic novel, ed è proposto sul backpack Brick e sulla Tote Brick.

Un altro modello, l’Intrecciato Manhattan Craquelé, si ispira alla planimetria della città; inserti di pelle tagliati e assemblati a mano con precisione vengono utilizzati per ricreare una mappa astratta di Manhattan sulla Tote e sul Citydoc. La trapuntatura Intrecciato Boutis NY è impiegata anche per lo zaino Double Brick.

Bottega Veneta collezione autunno inverno 2018 2019: BOTTEGA VENETA BOUTIQUE MADISON AVENUE

Bottega Veneta apre la sua terza Maison, al numero 740 di Madison Avenue a New York. Disposta su quattro piani, con una superficie di quasi 1.400 metri quadrati, è il più grande negozio Bottega Veneta al mondo, e propone la gamma più completa delle collezioni di abbigliamento uomo e donna, borse, piccola pelletteria, valigeria, occhiali, scarpe, orologi, profumi, gioielli, Home e Furniture.

Situata nel quartiere storico dell’Upper East Side di New York. Al di sopra del maestoso piano terra a doppia altezza, dedicato alla pelletteria per uomo e donna, vi è una serie di spazi riservati e discreti. Il mezzanino ospita le scarpe da donna ed i profumi; il secondo piano è dedicato all’universo femminile del Ready to Wear e degli accessori, ed il terzo piano sarà il suo equivalente maschile.

Al quarto piano si trova un nuovo concept denominato The Apartment, in cui sono esposte le collezioni Furniture ed Home di Bottega Veneta in modo da ricreare un ambiente vissuto, che avrà mobili esclusivi in materiali e combinazioni di colori unici. The Apartment ospiterà, inoltre, esposizioni periodiche di arte contemporanea curate da Maier.

In partnership con la galleria europea d’arte Robilant + Voena, con la quale il Direttore Creativo ha collaborato precedentemente per le presentazioni del brand in occasione del Salone del Mobile di Milano, Maier ha selezionato per la Maison opere di artisti italiani, inclusi Lucio Fontana, Mimmo Rotella, Ettore Spalletti, Mario Schifano ed Agostino Bonalumi. I clienti che visitano The Apartment potranno anche scoprire una selezione di libri i cui temi variano dall’arte e architettura, alla fotografia ed alla moda, tutti scelti personalmente da Maier.

Elementi metallici come i soffitti in ottone spazzolato e i cubi espositivi in metallo con finiture su misura riecheggiano il modo in cui gli edifici della città riflettono il sole per creare uno skyline sfavillante. La palette di ogni piano è personalizzata. Il piano terra riflette le fredde tonalità di grigio e beige delle vie di Manhattan; i verdi délavé dell’Apartment fanno riferimento all’oceano che circonda la città.

La Maison è illuminata prevalentemente dalla luce naturale, una rarità per i negozi di Manhattan. Tra le altre
caratteristiche stilistiche di spicco ci sono una tenda a fili realizzata con sfere metalliche, utilizzata in vari ambienti, sedute della Home Collection distribuite in diversi spazi, ed una imponente tromba delle scale che collega i quattro piani ed è caratterizzata da una balaustra in vetro trasparente ed un corrimano in pietra dal piano terra al primo piano.