Boucheron 26 Place Vendome Parigi: la riapertura della storica boutique, il party

Un party speciale a Parigi in occasione della riapertura della storica boutique Boucheron al 26 di Place Vendôme. Scopri tutto su Globe Styles

Boucheron 26 Place Vendome Parigi – In occasione della riapertura della storica boutique Boucheron al 26 di Place Vendôme, François-Henri Pinault, Presidente e CEO di Kering, e Hélène Poulit-Duquesne, Presidente e CEO di Boucheron, hanno avuto il piacere di accogliere amici ed estimatori della Maison ad una cena speciale.

E’ stato in questo storico indirizzo, dimora di famiglia e culla delle creazioni Boucheron, che i padroni di casa hanno ricevuto Salma Hayek, Laetitia Casta, Léa Seydoux, Zhou Dongyu, Gong Li, Uma Thurman, Catherine Deneuve, Fanny Ardant, Laurent Lafitte, Aymeline Valade, Valeria Golino, Marina Hands e altri amici della Maison, in un’atmosfera calda e accogliente.

Meraviglia e grandiosità sono stati i tratti distintivi di questo evento ricco di belle sorprese. Al loro arrivo, gli ospiti hanno trovato Place Vendôme illuminata da oltre mille candele. Durante la cena, gli ospiti hanno potuto apprezzare l’esibizione della cantante Natalie Dessay, accompagnata da un gruppo di coristi, seguita da un concerto privato di Angèle e dal DJ set di Anja Sugar.

Per una notte Place Vendôme è diventata il “giardino degli ospiti” e l’Hotel de Nocé la loro casa.

Nel 1893, Frédéric Boucheron è il primo dei grandi gioellieri della sua epoca ad aprire una boutique in Place Vendôme. Costruito nel 1717 e inserito nella lista dei Monumenti Storici dal 1930, l’Hôtel de Nocé è divenuto negli anni ben più di un semplice esercizio commerciale, rappresentando per la famiglia Boucheron sia la dimora di residenza sia il tempio della sua eccellenza creativa.

È appunto per questo che, in occasione del suo 160esimo anniversario, la Maison Boucheron ha deciso, con il
sostegno del gruppo Kering, di intraprendere un restauro radicale, che ne restituisse lo spirito originale grazie a un restauro rispettoso di una simile eredità storica.

Questo obiettivo ha suggerito a Michel Goutal, capo architetto preposto alla salvaguardia dei monumenti storici, di optare per un recupero di questo sito unico ripercorrendo a ritroso 300 anni di storia alla ricerca dello splendore di un tempo. A tale scopo, si è circondato dei migliori artigiani francesi, portavoce dei mestieri più specializzati, dall’arte all’architettura.

L’incarico di arredare 26, Place Vendôme è stato affidato a Pierre-Yves Rochon, architetto d’interni francese di fama internazionale, il quale, ispirato dallo spirito di libertà che da sempre contraddistingue la maison Boucheron, ha osato sfidare i canoni delle gioiellerie tradizionali consentendo a questa sede storica di assumere i contorni di una moderna dimora di famiglia.

L’arredamento di ogni stanza mostra pertanto una sapiente mescolanza di note contemporanee, manufatti artistici e oggetti di antiquariato, quasi a suggerire l’impronta personale conferita alla casa da ogni generazione. Alla sua riapertura, ora più che mai, 26, Place Vendôme rappresenta la quintessenza dello spirito Boucheron.

Questa dimora familiare permetterà ai visitatori di vivere i gioielli come mai in passato, venendo accolti più come amici che come clienti. Ad ospitarli, al secondo piano, sarà in effetti un vero e proprio appartamento che darà loro modo di rilassarsi, sorseggiare un drink o, se lo desiderano, pernottare. Potranno insomma sentirsi a casa.

Sospeso tra gusto classico e moderno, design contemporaneo e rispetto del passato, l’Hôtel de Nocé crea insomma un’inedita armonia inusitata di epoche e stili.

credit image by Press Office – photo by Getty Images