Calcaterra autunno inverno 2019 2020: asimmetrie ed esplosioni di volume

Sulle passerelle di Milano Moda Donna ha sfilato la collezione autunno inverno 2019 2020 di Calcaterra. Scoprite tutti i look su Globe Styles

Calcaterra autunno inverno 2019 2020 – È l’immagine di Amelia Earhart, e le sue attraversate in solitaria dell’Oceano Atlantico, ad ispirare la collezione autunno inverno 2019 2020 di Calcaterra. La sua figura carismatica, forte, libera e appartenente al secolo scorso, disegna l’intero impianto della collezione.

Prima donna a tentare il giro del mondo in aereo, celebrità assoluta del suo tempo, business woman ante litteram, animata da un indomabile desiderio di libertà. A lei Calcaterra dedica una collezione contemporanea e moderna, poliedrica e ironica, mascolina per scelta, ma estremamente femminile per natura.

Nel segno del più maniacale studio delle forme, Calcaterra rivoluziona la linea e la ridisegna con asimmetrie ed esplosioni di volume, a volte esagerate, a volte succinte e sensuali. La continua alternanza di sovrapposizioni e intersezioni traccia il DNA della collezione, come un volo acrobatico in solitaria. Le tuniche sono sovrapposte agli abiti, le gonne ai pantaloni mentre giacche e cappotti si inseriscono sotto pezzi in maglieria.

La giacca si evolve in una nuova dimensione, trasformandosi in tutto: cappotto, accessorio o un abito, il primo capo in valigia per un volo ideale oltre il tempo e le mode. La tuta da feticcio soggiogato alla sua funzione evolve fino alla sua versione più sofisticata: a bustier, in micro paillettes opache.

La palette colori della stagione si amplia: dal cacao al bronzo, dal verde foresta a quello vitaminico. L’accent color è la mostarda di limoni. Il bianco è della neve, mentre il nero è solo in lurex.

I materiali spaziano dagli accoppiati da trench, fluidi ma corposi, ai cotonieri dall’aspetto casentino, per nuove interpretazioni del cappotto. Le lane tecniche si alternano a lane liquide, peso tela, utilizzate per camiceria e pantaloni fluidi. I nuovi Galles dall’aspetto tweed reinterpretano cappotto, giacca e abito, creando uno stile “Scottish” volutamente rielaborato con tagli a volte esagerati, a volte succinti, o con ricamo paillettes fumé.

Il Key Hairstylist della sfilata è stato Tommaso Incamicia di My Place Hair Studio, Global Artist di R+Co, marchio di haircare distribuito in Italia da ADI. Tommaso, aiutato nel backstage dal suo team composto da Mattia Guaglianone e Mattia Bonacina, ha creato, in accordo con Daniele Calcaterra, l’hair look ispirato alle donne del passato.

L’hairstyle ha previsto la parte superiore della testa resa liscia preparandola con ONE Prep Spray, prodotto base/prep che protegge i capelli preparandomi a qualunque lavorazione, equalizza la porosità in modo che i prodotti successivi aderiscano in modo uniforme. Funziona anche per rivitalizzare i capelli. Poi, l’ha rifinita con Neon Lights Dry Oil Spray, che amplifica la lucentezza, un olio secco in spray caratterizzato da un esclusivo mix di oli rari che dona nutrimento, lucentezza e morbidezza.

Nella parte inferiore ha creato una coda bassa, aggiungendo ai lati del viso dei ciuffi molto delicati utilizzando le piastre di Hot Tools professionali. Ha poi fissato il tutto con le lacche VICIOUS Strong Hold Flexible Hairspray che non lasciano alcun residuo una volta spazzolati i capelli e permettono qualunque cambio di stile in brevissimo tempo – proprio ideale nella frenesia del backstage – e OUTER SPACE Flexible Hairspray, che ha usato per rifinire la coda di cavallo e anche il resto della testa. Anche questo Spray non appesantisce o lascia residui. Il resto dell’hair team era composto da Mario Monaco di Poli Viler, Andrea Calani di Just Parrucchieri, Gianluca Bo e Manuela Crugliano di CAB Parrucchieri.