CastaDiva Resort & Spa Lago di Como: soggiorni da sogno sull’incantevole scenario del lago

CastaDiva Resort & Spa, il romantico hotel 5 stelle lusso adagiato sulla sponda orientale del lago di Como, nell’incantevole villaggio di Blevio, vi promette soggiorni da sogno. Scopritelo su Globe Styles

CastaDiva Resort & Spa, il romantico hotel 5 stelle lusso adagiato sulla sponda orientale del lago di Como, nell’incantevole villaggio di Blevio, vi promette soggiorni da sogno in una delle sue esclusive ville o sontuose suite.

La struttura è ricca di storia, risale infatti all’inizio di XIX secolo, quando Villa Roccabruna divenne proprietà prima di Madame Ribier, famosa sarta parigina, e poi di Giuditta Pasta, una delle più celebri cantati liriche italiane del ‘800.

Grazie alle sue nove ville per un totale di 73 camere (di cui 58 suite e junior suite e 2 ville private) è luogo ideale per coccolarsi e rigenerare l’anima, la mente e il corpo.

In ogni camera gli ospiti trovano il massimo del comfort, mentre terrazze e grandi finestre si affacciano sull’incantevole scenario del lago di Como che, insieme ai giardini e al parco botanico, sono i veri protagonisti del fascino e della bellezza che circondano gli ospiti dell’hotel.

Inoltre, l’hotel 5 stelle lusso, primo e unico Resort eco-friendly del lago di Como, dispone della più grande ed esclusiva SPA del Lario, dotata di: sauna finlandese, bagno turco, bagno mediterraneo, piscina relax con getti laterali, vitality pool con idromassaggio e cromoterapia, circuito Kneipp verticale, stanza rilassante del sale per haloterapia, cascata di ghiaccio rinfrescante, docce emozionali con menta e fragranze esotiche e zona relax in Darsena Antica del XIX secolo, sospesa sulle acque del lago di Como. A completare l’esperienza esclusiva sono le quattro SPA Suite private ispirate agli elementi della natura: fuoco, aria, acqua, terra.

Anche l’esperienza gourmet del Resort è di altissimo profilo: affidata al talento e all’esperienza dell’Executive Chef Massimiliano Mandozzi, porta in tavola freschezza e genuinità delle tradizioni italiane e locali reinterpretate con sapienza e creatività, dando vita a menù straordinari e ricette uniche che esaltano la qualità dei prodotti e variano in base alla stagionalità. I palati più raffinati potranno degustare presso il Ristorante L’Orangerie le sue creazioni e vivere un’esperienza gastronomica unica su una delle terrazze più belle e romantiche del lago di Como.

Pane, pasta e dolci sono rigorosamente fatti in casa con farine Italiane, così come le marmellate e le composte, che accompagnano i piatti e la colazione gourmet. Internamente sono prodotti anche il prosciutto cotto, le farine di legumi, mentre gli oli essenziali vengono estratti da frutta o verdura diventando co-protagonisti di ogni piatto.

Il menù della nuova stagione 2018 è un tripudio di sapori e colori che esaltano la filosofia dello Chef Mandozzi. I piatti che lo compongono, infatti esaltano il legame tra Massimiliano e il territorio, capace di coniugare sapientemente lago e montagna, con raffinati abbinamenti di pesce ed essenze provenienti dal bosco come abete, pino o l’erba orsina.

La scelta degli ingredienti locali è minuziosa, basti pensare ai pesci di lago come la scardola e l’agone, che vengono pescati giornalmente nella zona di Blevio, mentre le erbe selvatiche vengono attentamente raccolte dallo staff di cucina direttamente sulla dorsale di Brunate. Una selezione di ingredienti che decanta una cucina dalla vocazione semplice ma al contempo dalla forte personalità creativa e originale.

Questa caratteristica prende vita nel nuovo menù, con signature dishes come il Vitello grigio al pino, rape e cime, dove il sapore della tartare di carne è valorizzato dal profumo fresco del pino; oppure nella Scardola del lago al fumo dolce, accompagnata da cremoso di caprino, croccante di anacardi e salsa di cetriolo; ancora nel Maialino e i suoi ciccioli, foglie e salsa di erba orsina, piatto dal sapore deciso e raffinato. Elemento fondamentale e tratto distintivo di queste proposte gourmet è l’accostamento tra note acidule, balsamiche e dolci, che deliziano il palato con sensazioni contrastanti che sorprendono l’ospite.

Da non perdere i dessert, vere e proprie creazioni artistico – culinarie, studiate dalla Pastry Chef Elnava De Rosa, allieva dello Chef Heinz Beck, che nelle sue proposte accosta sapientemente note salate e dolci per creare un sorprendente contrasto: l’Ananas arrosto, la vaniglia Tahiti, cardamomo e spuma affumicata; la Pera, gorgonzola, cioccolato e rum, e infine, la Zuppa inglese al latte di bufala, mela annurca e il suo gelato allo yogurt sono il vero dulcis in fundo di un’esperienza gourmet presso il Ristorante L’Orangerie.