Chanel autunno inverno 2019 2020: il villaggio di montagna, la sfilata

A Parigi sfila la collezione ready to wear per il prossimo autunno inverno 2019 2020 di Chanel. Scoprite tutti i look e le celebrity presenti su Globe Styles

Chanel autunno inverno 2019 2020 – Picchi di montagne a perdita d’occhio, una strada e uno splendido chalet coperti di neve. Il Grand Palais si trasforma in un tranquillo villaggio di montagna per accogliere la collezione Ready-to-Wear autunno inverno 2019 2020 di Chanel. Una metamorfosi immaginata da Karl Lagerfeld e Virginie Viard, in una bella giornata invernale e un luogo così caro alla Maison.

Indossando brogans arricchiti da una suola con plateau, protette sotto i fedora di tweed, le eleganti abitanti del villaggio di montagna sono immerse nello spirito dei romantici dandies mentre camminano nella neve polverosa.

Create da Karl Lagerfeld e Virginie Viard, le silhouettes della collezione sono caratterizzate da marcati accenti di maschile e femminile, un’impronta unica nel puro stile Chanel. Una palette di bianco invernale, beige, nero e blu scuro è punteggiata da bagliori di viola, fucsia, mattone e verde smeraldo.

Con motivi pied-de-poule e tartan, una spolverata di fiocchi di neve, che imitano l’astrakan, impunturati e trapuntati, il tweed svela tutta la sua mascolinità nei completi con pantaloni larghi, abbinati a grandi cappotti. Chiusura con collo alto o collo a scialle e mini mantelle, impreziosite da un bolero trompe-l’œil o da un risvolto in eco-pelliccia, a volte impreziositi da martingale, tasche dritte o a doppio petto, a trapezio o con cintura, maxi tasche, i cappotti sono sempre diversi.

Le giacche di tweed sono rifinite con una treccia di lana spessa, tessuta o lasciata quasi grezza. Altre rivelano un colletto svasato e un bolero trompe-l’œil. I grandi pullover in maglia morbida si alternano a maglioni ricamati con cristalli e cardigan con motivi montani.

Gli abiti da sci si mischiano a quelli urbani: un piumino è sfoggiato con pantaloni a taglio largo in tweed big check, mentre una tuta da sci zip-up è in tweed tricolore. Intrecciati o abbelliti da una tasca applicata per scivolare in uno skipass, piccole giacche di tweed sono magistralmente abbinate a una gonna a matita e spicca anche un completo di giacca e pantaloni in pelle.

Sciarpe lavorate a maglia in chiffon ricamato indossate sulla pelle nuda, grandi camicette con jabot, tante collane e orecchini di perle bianche. C’è una grande scioltezza nella collezione: un desiderio di comfort sofisticato che viene esaltato dalle silhouette.

Una delicatezza molto femminile sfugge ai maxi volumi avvolgenti. Scorre su top skin, gonne e abiti in chiffon bianco stampati con delicati motivi che raffigurano mini sciatori e seggiovie, con colletti smerlati e balze che fluttuano al ritmo del movimento del corpo. Il romanticismo abbonda nei grandi mantelli di lana, gli abiti e nelle gonne in pizzo e negli elegantissimi smoking bianchi in raso duchessa.

Infine le gonne “snow-ball” e gli abiti in chiffon con piume e il delicato busto ricamato con fiocchi di neve in bianco e oro, instillano modernità, giovinezza e un pizzico di umorismo che caratterizzano la donna Chanel.

Le borse si abbinano al mondo della montagna: in pelle trapuntata liscia nera o bianca, in tweed trapuntato con doppia fibbia C intrecciata in pelle, in eco pelliccia o in shearling intrecciato. Borse in ecopelle o pelle ricamate con camelie lucide si alternano a minaudières in resina. Le borse iconiche della Maison giocano con lo spirito dello chalet per la borsa GABRIELLE in pelle e in tweed a quadretti, mentre l’11.12 gioca con ricami di paillettes, infine la 2.55 si trasforma in pelle trapuntata arancione neon.

Eterna e costantemente nuova, identificabile e tuttavia diversa ogni volta, il fascino di Chanel illumina l’inverno con la sua audace e abbagliante freschezza.

Presenti alla sfilata tutti gli ambasciatori e amici della Maison: Penélope Cruz, Kristen Stewart, Ellie Bamber, Anna Mouglalis, Nana Komatsu, Ann Hsu, Alma Jodorowsky, Marine Vacth, Gwei Lun-Mei, Victoria Song, Jennie Kim, Caroline de Maigret e Liu Wen, Marion Cotillard, Céline Sallette, Virgine Ledoyen e Monica Bellucci, Claudia Schiffer e Naomi Campbell, Janelle Monae, Eddy de Pretto e Sebastien Tellier.

credit image by Press Office