Chanel N°5 l’EAU pubblicità: il film della nuova fragranza con protagonista Lily-Rose Depp

Chanel ha svelato online il film della nuova fragranza femminile N°5 L’EAU, interpretato da Lily-Rose Depp, che gioca sul tema dei paradossi. Scopri il video e le immagini della campagna su Globe Styles

Chanel ha svelato online il film della nuova fragranza femminile N°5 L’EAU, interpretato da Lily-Rose Depp, che gioca sul tema dei paradossi. In veste di eroina, Lily-Rose è allo stesso tempo notte e giorno, domande e risposte, controllo e eccesso, artista e musa, vulnerabile e invincibile, ribelle e creativa.

È eclettica come il suo profumo, N°5 L’EAU. Scegliere Lily-Rose Depp come simbolo di questi paradossi significa affermare che in ogni donna c’è un’intrepida e giovane ragazza e che la donna CHANEL, iconica e libera, si aspetta di potersi esprimere attraverso di lei; che ogni essere umano è un paradosso.

“Con N°5 L’EAU, nuova generazione di CHANEL N°5, si scrive un nuovo capitolo della leggenda”, spiega Thomas du Pré de Saint Maur, Head of Global Creative Resources for CHANEL FRAGRANCE & BEAUTY. “Questo non significa dimenticare il passato, al contrario: CHANEL N°5 vive, si evolve e si reinventa, in maniera più sorprendente che mai”.

Il film, volontariamente decostruito, è in linea con il trend attuale di consumo delle immagini. Johan Renck, regista del film, è famoso per i suoi video musicali e ricorda: “Quando ero giovane, le campagne pubblicitarie dei profumi erano le più audaci. Ed è ciò che ho voluto ricreare. Oggi più che mai, essere differenti è l’unico modo per essere d’impatto. Ed è questa l’idea centrale di tutto il film. Il lavoro mi ha così coinvolto che a volte anch’io ho indossato CHANEL N°5. Penso che questa fragranza sia molto misteriosa, sensuale ed estremamente forte“.

Attraverso la visione e lo stile di Johan Renck, questo è il primo film di CHANEL N°5 che non segue una linea narrativa, ma è composto da una serie di istantanee-frammenti di storie che danno vita a un mondo, a uno spirito,
ad un’identità.

credit image by Chanel Press Office