Che fine ha fatto Bernadette? Viaggio alla scoperta di se stessi

E’ uscito nelle sale cinematografiche italiane Che fine ha fatto Bernadette? Scoprite tutto su Globe Styles

Che fine ha fatto Bernadette? – Bernadette Fox (Cate Blanchett) è una leggenda nel campo dell’architettura, ma da tempo ha smesso di lavorare e si è ritirata a vita privata. Non è un tipo facile. Dietro i suoi occhialoni da diva si celano modi scostanti e un’abrasiva ironia nei confronti del mondo e delle persone.

Un giorno la figlia Bee (Emma Nelson) chiede un viaggio in Antartide come premio per la pagella perfetta. Bernadette si getta eroicamente nei preparativi, ma ormai è consumata dallo sforzo di adattarsi a una vita che non le assomiglia affatto e in cui non si ritrova.

Incapace di gestire intoppi e disastri del quotidiano, abbandona i preparativi e asseconda il suo istinto di fuga, scomparendo di punto in bianco e lasciando a suo marito (Billy Crudup) e a sua figlia il compito di raccogliere i cocci. E sarà proprio Bee a iniziare a ricomporre il puzzle per scoprire che fine ha fatto Bernadette…
 
Dopo il successo di Boyhood e School Of Rock, Richard Linklater torna in grande stile radunando un cast di livello, composto dal Premio Oscar Cate Blanchett, Billy Crudup, Kristen Wiig, Judy Greer e Laurence Fishburne.

Il romanzo di Maria Semple Dove vai Bernadette? ha debuttato nel 2012 e poco dopo è salito in cima alla lista dei best-seller del New York Times, dove è rimasto per oltre un anno. Emozionante, commovente, divertente, il mondo di quella creatura incredibilmente affascinante che è Bernadette Fox, era pronto per un adattamento sul grande schermo.

Che fine ha fatto Bernadette?: speciale costumi di scena

Dicono che gli occhi sono lo specchio dell’anima, ma nel caso di Bernadette, lo sono gli occhiali da sole. Proprio come Anna Wintour, Bernadette è nota per aver sempre indossato i suoi occhiali da sole oversize e molto scuri, una tradizione che secondo Semple ha avuto origine quando lei stessa si è trasferita da Los Angeles a Seattle.

Gli occhiali da sole che avevano separato Maria Semple dal mondo, hanno permesso alla Blanchett di addentrarsi proprio in quel mondo. E l’attenzione ai dettagli non si è fermata qui. “Fin dall’inizio, Cate era molto specifica su come si sarebbe vestita, come sarebbero stati pettinati i suoi capelli, come sarebbe stato il suo trucco, come si sarebbe mossa in quel mondo”, dice Sledge.

Blanchett ha lavorato a stretto contatto con il team creativo per abbinare il look di Bernadette con la narrativa creata per questo personaggio. Ha trascorso molto tempo con la costumista, discutendo del look e dell’aspetto di Bernadette. Ha anche lavorato con il suo hair-stylist, Kay Giorgio, per creare l’acconciatura di Bernadette.
Perkins, che aveva lavorato per la prima volta con Linklater in La vita è un sogno, dice: “È proprio come me l’ero immaginata quando ho letto il libro, molto elegante e raffinata, un po’ alla Audrey Hepburn”.

La voce di Bernadette e la sua consapevolezza di sé sono davvero il cuore di tutto il film – pieno di umorismo e cervello, rabbia ed empatia. È uno sguardo molto divertente e doloroso su una donna che si trova in un momento di caos, in procinto di affrontare un enorme cambiamento nella sua vita.

Che fine ha fatto Bernadette? parla molto dei conflitti di una donna come individuo e dei viaggi interiori e fisici che intraprende per ritrovarsi, ma è anche la storia di una famiglia e il rapporto tra una madre e una figlia incredibilmente unite.

Che fine ha fatto Bernadette? attinge alla potente forza che ci consente di superare gli ostacoli inaspettati della vita. In Bernadette vediamo una donna che ritrova la gioia grazie alla sua famiglia, riscoprendo al contempo il suo percorso creativo. Questo film ci ricorda che possiamo tutti ritrovare noi stessi, non importa quanto lontano siamo arrivati.

credit image by Press Office – photo by Wilson Webb / Annapurna Pictures