Christian Pellizzari collezione autunno inverno 2018 2019: i nomadi contemporanei

La collezione Christian Pellizzari per il prossimo autunno inverno 2018 2019 vuole raccontare storie di viaggi e di scoperte. Scopri tutti i look su Globe Styles

“Siamo nomadi di questo tempo e ciò che siamo oggi è frutto di scambi e di intrecci di culture e di razze: viaggiamo scopriamo impariamo ed evolviamo”.

E’ un processo evolutivo intrinseco nell’istinto dell’uomo nel quale siamo coinvolti dal giorno in cui nasciamo e del quale non ci rendiamo conto, ma ci cambia e ci fa evolvere e si perpetua sin dall’alba dei tempi dell’evoluzione umana. L’essere umano è attratto e ricerca le diversità ma nello stesso tempo ne ha paura e le combatte: non c’è evoluzione ne cultura senza commistione.

La collezione Christian Pellizzari per il prossimo autunno inverno 2018 2019 vuole raccontare storie di viaggi e di scoperte e vuole andare in profondità nella ricerca con i suoi vestiti. Sceglie Venezia perché per lui è la città del mondo che più rappresenta la bellezza che nasce dalle contaminazioni, un viaggio che parte e torna a Venezia. Il suo uomo è un mercante contemporaneo che arricchisce il suo guardaroba ad ogni viaggio con capi speciali e tessuti unici, che ama mixare stili e forme vecchie e nuove.

I volumi sono morbidi perché la comodità per un viaggiatore è fondamentale. I tessuti vanno da riedizioni di vecchi ottomani a reinterpretazioni di antichi broccati indiani, il tutto riportato in chiave moderna. I colori vanno dal nero antracite, passando per il blue elettrico, il rosso mattone fino ad arrivare alle sfumature di verde militare.

I cappotti si allungano e sono in morbide e calde lane e alpaca. Felpe e cardigan hanno volumi over e zip street style, per il giorno i tessuti sono cotonieri e stretch. I pantaloni sono combat, multi tasche e multi zip per accogliere tutto ciò che troviamo o sono morbidi e larghi con elastico come fossero pigiami. Le camice stampate riprendono onirici tramonti veneziani invernali. Lo jacquard è tratto da un arazzo indiano e riprodotto in giacche e pantaloni smoking. La collezione non è nostalgica ma è fatta di contemporanei ricordi.