Come rintracciare uno smartphone rubato (o perso)

Come rintracciare uno smartphone rubato o perso in pochi semplici passaggi.

rintracciare smartphone rubato
Alejandro Escamilla

Come rintracciare uno smartphone rubato? O che avete semplicemente perso nel nulla? Diciamo subito che è possibile bloccare il cellulare o lo smartphone rubato, e fare che non possa più essere utilizzato.

Per bloccare il cellulare rubato o perso ci sono diversi metodi. La più semplice prevede l’utilizzo del codice IMEI e il coinvolgimento degli operatori telefonici per ottenere il blocco permanente del dispositivo. Per gli smartphone, invece, c’è una strada alternativa da seguire: scaricare una delle tante applicazioni presenti sull’App Store o su Google Play per localizzare lo smartphone e bloccarlo. Molti antivirus per smartphone, ad esempio, sono dotati della una funzione anti-theft.

L’IMEI è un codice numerico di 15 cifre che serve a identificare univocamente uno smartphone. Si tratta dello strumento ideale per bloccare il dispositivo in caso di furto dello smartphone o smarrimento. Il codice IMEI può essere trovato sulla scatola originale con il quale lo avete acquistato oppure può essere letto sul display del cellulare digitando il codice *#06#. Una volta ritrovato l’IMEI del cellulare rubato, dovrete contattare la compagnia telefonica e chiedere il blocco del dispositivo. La procedura può essere eseguita tramite i punti vendita dell’operatore stesso, oppure scaricando il modulo di richiesta dal portale dell’operatore e inviarlo via email.

Come rintracciare uno smartphone rubato

E’ possibile bloccare il telefonino rubato sfruttando una delle app per Android come AVG, Avast, BitDefender e Kaspersky. La funzionalità denominata anti-theft che consente di individuare e geolocalizzare il dispositivo rubato o smarrito. Grazie ai comandi avanzati, inoltre, si può fresettare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica e cancellare tutte le informazioni presenti in memoria. La funzione “Gestione dispositivi” di Android permette di localizzare e bloccare qualunque telefonino rubato dotato.

Gli utenti iOS possono invece compiere le stesse operazioni grazie alla funzionalità “Trova il mio iPhone” legata all’account iCloud di ogni utente Apple. Nel caso in cui la funzionalità sia attiva sul melafonino, sarà sufficiente collegarsi al portale iCloud, accedere all’account e attivare la modalità Smarrito. In questo modo per tornare a utilizzare il telefono, si dovrà necessariamente inserire un codice di quattro cifre. Da un anno a questa parte una funzione analoga è presente anche sugli smartphone Android: