Eleventy Uomo: la collezione Autunno Inverno 2018 2019, le foto

Presentata durante Milano Moda Uomo la collezione Eleventy per l’Autunno Inverno 2018/19 torna indietro nel tempo per omaggiare l’Inghilterra e la Scozia degli anni ’70 e ’80. Scopri di più qui su Globe Styles.

Presentata durante Milano Moda Uomo la collezione Eleventy per l’Autunno Inverno 2018/19 torna indietro nel tempo per omaggiare l’Inghilterra e la Scozia degli anni ’70 e ’80. Il Brand si scalda con i colori del miele che si fondono con le suggestive tonalità del sottobosco, e il tutto è completato da filati e tessuti provenienti dalle storiche aziende britanniche e resi contemporanei dalla maestria degli artigiani italiani.

Dagli Archivi inglesi, infatti, arrivano i tessuti più morbidi – lana, cashmere – e quelli dall’aspetto “crudo” – shetland garzato, tweed, fustagno – che si contrappongono a soffici lane alpaca in capispalla e abiti sartoriali. Eleventy si approccia ad un nuovo concetto di formale e propone alcuni cappotti e giacche in maglia spigata dalla texture irregolare; e abiti, cappotti stile militare, pantaloni jogging in velluto a righe larghe dal sapore British. Ogni capo ha inaspettati dettagli, come i preziosi colli sciallati e le trecce tridimensionali tinte a mano nelle maglie; i bottoni intrecciati in pelle dal sapore vintage o in ottone antico di derivazione militare; e i Patch cuciti a mano sui pantaloni. A completare la collezione non poteva mancare una linea di accessori, di calzature e una capsule intimo.

Gli abiti e i cappotti sartoriali sono realizzati in morbide lane, e cashmere ma le forme seguono le linee del corpo. Le giacche, invece, mostrano revers leggermente più larghi e sono da indossare su pantaloni dalla silhouette morbida. Il look viene completato da guanti in pelle e cappelli in lana, sciarpe in cashmere lavato per un effetto non uniforme, pochette colorate in cotone/lana e scarpe stringate stile inglese sdrammatizzano un abbigliamento formale.

Il casual più ricercato si esprime al meglio in maglie di cashwool a coste, da indossare sotto montgomery doppiato in lana inglese dalla forma ampia e decostruita, o con bomber in lana cotta e costine rigate. Pantaloni dai volumi comodi in fustagno o cotone tinto capo si abbinano a boot in camoscio e polacchini con patch vintage di derivazione militare. Più informali i maglioni in shetland garzato abbinati a pantaloni in velluto a coste rammendato a mano per un effetto vintage. Gilet e panciotti in suede lasciano trasparire camicie in fantasie vivaci microdamiè e maxi check.

Un altro vibe è quello del rock sofosticato rappresentato da parka in lana italiana water repellent con collo in murmasky; Field Jacket, di derivazione militare rivisitate in cotone tecnico ad alta performanza ; chiodo in camoscio. Cargo in velluto tinto capo, abbinati a ricche maglie in cashmere e robusti scarponi roccia in camoscio per un abbigliamento pratico ma ricco di dettagli.

L’elemento sportivo viene rappresentato da linee morbide e colori accesi che spiccano sulle tute in cotone tecnico arricchite da bande laterali a contrasto e colli in lana. Pantaloni e felpe in cotone/cashmere concludono la linea con scarpe ginniche con dettagli in suede o multimaterici e zaini fitness.