Etro Uomo primavera estate 2022: omaggio a Franco Battiato, tutti i look e il video

Etro Uomo primavera estate 2022: il viaggio nomadico si tinge di memorie di esplorazioni archeologiche in terre assolate.

Etro Uomo primavera estate 2022 – La collezione rende omaggio a Franco Battiato, un uomo, un artista, un musicista e un pensatore che ha fortemente influenzato la visione e la vita di Kean Etro, che lo ha conosciuto giovanissimo nel 1985, e, non ancora impegnato in Etro, realizzò allora per l’azienda di famiglia le scenografie per il tour “Mondi Lontanissimi”.

Etro Uomo primavera estate 2022: il fashion show

Un viaggio metafisico. Oltre il tempo e lo spazio. Per la stagione primavera estate 2022, Kean Etro, direttore creativo della linea Etro Uomo,
esplora uno dei valori più iconici del brand, il suo spirito nomade. Viaggiare diventa anche uno stato della mente e del cuore. La meditazione conduce in luoghi inesplorati. In un gioioso stato di grazia.

Sulle orme di Bruce Chatwin e di Agatha Christie, il viaggio nomadico di Etro si tinge di memorie di esplorazioni archeologiche in terre assolate, dove la realtà incontra il sogno. Sulle note di uno dei capolavori di Franco Battiato, “L’Era Del Cinghiale Bianco,” il viaggiatore dell’anima ritratto da Etro cammina su una passerella, – immersa nell’atmosfera surreale e sospesa dello Scalo Farini di Milano, dove la natura si fa strada tra l’asfalto, – indossando capi fluidi e velatamente sensuali, disegnati per piacersi.

Nulla è come sembra. I colori di un’alba su un agrumeto ispirano le tonalità sorbetto o vitaminiche, mentre i toni scuri dalle sfumature argento richiamano la palette di un affascinante tramonto. Tutto ha origine dal punto in cui finisce. Capi più sportivi, indossati sopra ai caftani, sono realizzati in cadi di seta e i classici gilet tennis di Etro in maglia questa volta svelano inserti in georgette, per un approccio allo stile disinvolto,
libero ed emozionale.

I riconoscibili pattern Etro che richiamano il mondo degli interiors si fanno rarefatti per dare un tocco grafico ai pigiama in seta. Trasparenze muovono le silhouette e introducono un vibe onirico con le camicie fil coupé arricchite da fili dorati. Pantaloni metallici in canvas spalmato sembrano provenire da una dimensione interstellare.

Leggings spuntano dai pantaloncini oversize arricchiti da simboli arcaici, che decorano anche i bomber ricamati, mentre messaggi di amore e ottimismo sono stampati sui trench e sulle etichette dei capi. Secchielli Paisley sono ora decorati dalle borchie “Crown Me”, che compaiono anche su slipper, cinture e sui gioielli turchesi con simboli positivi, come un sole splendente. Lo spirito nomade della collezione è sottolineato da grandi bisacce e zaini in morbida pelle lavata che si alternano a coloratissimi mini pouch funzionali e cool.