Fashion Film Festival Milano 2018: le proiezioni, i film fuori concorso e il calendario

Torna il Fashion Film Festival Milano e svela il nuovo programma costellato di appuntamenti. Scopri il calendario su Globe Styles

Fashion Film Festival Milano, fondato e diretto da Constanza Cavalli Etro, presenta la sua quinta edizione e svela il nuovo programma costellato di appuntamenti. Per celebrare i suoi primi cinque anni, il Festival per la prima volta avrà una durata di sei giorni, dal 20 al 25 settembre, in concomitanza con Milano Moda Donna.

La manifestazione è patrocinata da Camera Nazionale della Moda Italiana e Comune di Milano, e vede il sostegno di GREY GOOSE come main sponsor e Mini come partner. Dal 21 al 24 settembre, presso l’Anteo Palazzo del Cinema sarà possibile accedere gratuitamente al Festival dove andrà in scena la selezione ufficiale di 200 fashion film provenienti da 50 paesi, selezionati fra gli oltre 800 progetti arrivati.

I criteri sostenuti dal Comitato Artistico e dalla curatrice Gloria Maria Cappelletti, si riconfermano a supporto dei giovani talenti in coerenza con lo slogan “il Grande aiuta il Piccolo”.

Come da tradizione, la giuria internazionale, chiamata a valutare i fashion film in concorso, è costituita da esponenti di spicco del mondo della moda, del cinema e dell’arte quali Ana Lily Amirpour, regista e vincitrice dello Special Jury Prize al Festival di Venezia 2016 per il film The Bad Batch; Max Vadukul, fotografo inglese di fama internazionale con alle spalle grandi collaborazioni con riviste come The New Yorker e Rolling Stone; Bianca Balti, top model di fama mondiale e ambasciatrice UNHCR; Paz Vega, attrice, vincitrice del premio Goya; Piera De Tassis, direttrice artistica dell’Accademia David di Donatello e direttrice della rivista Ciak; Caroline Corbetta, curatrice d’arte contemporanea, scrittrice e giornalista; Pablo Arroyo, creative director di L’Officiel Hommes Francia; Orsola de Castro, fondatrice di Fashion Revolution e attivista ambientale per la moda sostenibile; Umit Benan, fashion designer di origini turche; Nicoletta Santoro, creative director at large della rivista Town&Country.

Ad inaugurare il Festival, giovedì 20 settembre alle ore 19.30 si terrà l’anteprima milanese del documentario “McQueen”, lungometraggio sulla vita di Alexander McQueen diretto da Ian Bonhôte e Peter Ettedgui, presenti alla proiezione insieme al compositore Michael Nyman. Una serata ad invito, che vedrà la presenza di tanti ospiti d’eccezione per celebrare un grande visionario della moda.

Fashion Film Festival Milano: FUORI CONCORSO


Novità assoluta di questa edizione è #FFFMilanoForGreen, contenitore di attività dedicate alla divulgazione della cultura e della moda sostenibile. In questa cornice venerdì 21 settembre ci sarà l’anteprima italiana del documentario “RiverBlue” diretto da David McIlvride e Roger Williams, che indaga sul processo produttivo dei nostri vestiti, esaminando la distruzione dei nostri fiumi, gli effetti sugli esseri umani e le soluzioni che oggi stimolano una speranza per un futuro sostenibile. Nasce una nuova categoria in concorso, “Best Green Fashion Film”, concepita per promuovere chi si è imposto rispettando i valori della sostenibilità, che si unisce alle svariate attività dedicate.

Forte del successo riscosso nel 2017 si rinnova l’iniziativa #FFFMilanoForWomen, con l’obiettivo di dare voce al talento femminile nei settori moda, cinema e arte. Prosegue inoltre la collaborazione con Vogue Italia per la terza edizione dell’apprezzatissimo progetto “Through My Eyes”. Quest’anno il tema sarà “Roots” e vede tre registi indagare il tema delle proprie origini.

Fashion Film Festival Milano: CALENDARIO


venerdì 21 settembre: la proiezione di tre puntate tratte dalla serie documentaristica “Elles”, prodotta da M2M, dedicate alle protagoniste del mondo della moda di oggi, e l’anteprima italiana del documentario pluripremiato “RiverBlue”.

sabato 22 settembre: conversation moderata da Matteo Ward, co-fondatore di WRÅD, con Orsola de Castro, Marina Spadafora, coordinatrice di Fashion Revolution Italia, e Hakan Karaosman, ricercatore al Politecnico di Milano e la proiezione di “We Margiela”, diretto da Mintfilmoffice, documentario che racconta il caso della Maison Margiela, storia che vede per la prima volta Jenny Meirens ed i membri dell’ufficio stile discutere il processo creativo e lo straordinario pensiero di Martin Margiela.

domenica 23 settembre: la proiezione di “Through My Eyes Episode 3 – Roots” e la conversation Meet the Jury con il celebre fotografo Max Vadukul, che racconterà la propria carriera al pubblico, moderata da Gloria Maria Cappelletti.

lunedì 24 settembre: conversation fra la giurata Caroline Corbetta, la regista Alina Marazzi e la direttrice creativa Vicky Lawton, moderata da Gloria Maria Cappelletti, che si confronteranno sui loro percorsi professionali.

martedì 25 settembre: la serata di chiusura del Festival presso il Teatro dell’Arte de La Triennale di Milano, dove i giurati decreteranno un vincitore per le quindici categorie raccolte in due sezioni Established Talent e New Talent: Best Fashion Film, Best Italian Fashion Film, Best New Fashion Film, Best New Italian Fashion Film, Best Green Fashion Film, Best Director, Best New Director, Best New Designer/Brand, Best Production, Best Photography, Best Editing, Best Music, Best Styling, Best Experimental Fashion Film e Best Documentary.

Verrà inoltre assegnato il premio speciale Live the Moment Tribute by GREY GOOSE, che premierà un personaggio legato al Festival che si è distinto per aver interpretato la realtà contemporanea in modo innovativo, assecondando la propria creatività per raggiungere sempre i migliori risultati.

Ultimo giurato sarà il pubblico, che, a partire dalla mezzanotte del 25 settembre per una settimana, avrà la possibilità di votare il proprio fashion film preferito, decretando così il vincitore del People’s Choice Award.

Fashion Film Festival Milano ha svelato anche il Manifesto che aprirà le proiezioni del Festival. Intitolato “Golden RulesFor a Perfect Fashion Film”, il cortometraggio vede riuniti cinque registi italiani della nuova generazione – Francesco Torricella, Giulia Achenza, Arice, Virgilio Villoresi, Narcisi & Bonasia – che hanno fatto parte del Festival e della cosiddetta FFFMilanoTribe. Attraverso un esercizio creativo, i registi si confrontano per definire le regole del fashion film perfetto, ed emergono cinque regole per trovare poi la regola aurea: There are no rules.