Per la prossima primavera estate 2019, Raffaela D’Angelo veste per la prima volta una donna dallo stile deciso: è una donna del deserto, una viaggiatrice elegante, nomade di luoghi eccezionali, a volte gipsy, altre volte romantica, con una collezione in cui diverse tendenze si fondono per ricercare un’eleganza che non è mai scontata.

I costumi e gli abiti fuori acqua sono impreziositi da borchie, da frange o ricami fatti a mano, con finiture e dettagli all’uncinetto, in un mix di pizzi intarsiati e sovrapposizioni leggere di lini e creponne, a valorizzare il temo del “lusso nel deserto”.

I tessuti leggeri come il creponne esaltano abiti e caftani vaporosi; lunghe camicie, pantaloni larghi e abiti ampi sono di lino grezzo o rigato, con garze leggere arricchite da preziose passamanerie oro o colorate.

Un insieme di tante fantasie, nei colori del deserto, come le righe di decori, i fiori di magnolia o i motivi presi dalle piastrelle, si incontrano per creare capi ricercati in un mix & match moderno: è una contaminazione di diverse culture, di tradizioni che si fondono grazie ad una ricerca di ricami e stampe.

In passerella sfila Federica Pellegrini e per la prima volta sfila la collezione bambina. La novità assoluta della prossima stagione è il My-Kini: un costume che si può personalizzare scegliendo modello, colore e frase per lanciare messaggi positivi e veloci, come il mondo dei social suggerisce.