Fendi Uomo autunno inverno 2018 2019: la sfilata, guest i Maneskin e Jamie Campbell Bower

Sulle passerelle di Milano Moda Uomo ha sfilato la collezione umo autunno inverno 2018 2019 di Fendi, con special guest la band italiana Maneskin, Liam Payne e Jamie Campbell Bower. Scopri tutti i look su Globe Styles

Sulle passerelle di Milano Moda Uomo ha sfilato la collezione umo autunno inverno 2018 2019 di Fendi, con special guest la band italiana Maneskin, la star internazionale Liam Payne, l’attore e cantante Jamie Campbell Bower, Caroline Daur, Delfina Delettrez Fendi, Nico Vascellari e molti altri.

Fendi ci porta in aeroportoe gioca a codificare, decodificare e ricodificare le icone che da sempre contraddistinguono la Maison: il logo FF, le righe Pequin, il Fendi stamp, il giallo Fendi che vengono esplorati, esplosi, ritagliati, remixati. L’intarsio e la gheronatura vengono traslati su un terreno più sportivo, le scarpe sono comode, così come gli abiti.
 
Sfilano ampi blouson a intarsio, giacche squadrate, piumini cuciti ad ultrasuoni; lounge suit, anorak di gomma, felpe intarsiate; camicie a righe, cappotti vetrificati. Tutto è reversibile: per raddoppiare l’uso e ridurre il peso del bagaglio della metà.
 
Gli accessori facilitano il viaggio. Un mini ombrello sulla testa; zaini in maglia, set da viaggio preziosi come le valigie in montone; borse quasi da indossare, custodie per fotocamere, mini bags per passaporto; scarpe da lounge e mocassini in gomma FF. Infine, per lo shopping dell’ultimo minuto prima dell’imbarco, la borsa in gomma proclama i valori FF a chiare lettere: Family, Faithful, Freedom, Fancy, Fabulous!

In occasione della sfilata, Silvia Venturini Fendi ha deciso di collaborare con l’artista scozzese @Hey_Reilly creando stampe grafiche e immagini digitali su capi e accessori. Si tratta della terza collaborazione con un artista per la collezione maschile della Maison romana, dopo la pittrice Sue Tilley nel 2017 e l’illustratore e scultore John Booth nel 2016.

Guardando la nuova collezione uomo autunno inverno 2018 2019 con un’ottica ironica, l’artista ha reinterpretato l’iconico logo dalla doppia F e i tessuti creando un collage digitale composto da trecce di lana e Principe di Galles, ritagli di AstroTurf, cieli notturni, martelli, banane cartoon e cavalli da corsa. Il collage è stato ricreato in una grande varietà di materiali e stili diversi su capi e accessori, dalle giacche in nylon reversibile e cachemire, che ricrea l’effetto della pelliccia, ai moonboot, camicie di seta, valigie rivestite in canvas, pochette in pelle stampata ed un cappello –ombrello elasticizzato.

Inoltre, @hey_reilly ha contribuito al vocabolario dell’Uomo Fendi con una serie di parole positive come FFABULOUS, FFANCY, FFAMILY, FFAITHFUL e FFREEDOM. Ciascuna di queste è riportata sulle T-shirt stampate e sui maglioni intarsiati, insieme ad immagini surreali di animali, cibo, arredamento, tra cui elefanti capovolti e fragole che navigano nel mare, uova fritte, cacciaviti, lumache, dadi e formaggio svizzero.