Festival Cinema Venezia 2018 Campari Passion for Film: premiato Bob Murawski per The Other Side of the Wind

Al montatore statunitense Bob Murawski il nuovo premio Campari Passion for Film del Festival del Cinema di Venezia 2018. Scopri tutto su Globe Styles

La Biennale di Venezia e Campari hanno attribuito al montatore statunitense Bob Murawski (The Hurt Locker, Spider-Man, L’armata delle tenebre) il nuovo premio Campari Passion for Film della 75. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Il premio si propone di valorizzare lo straordinario contributo che i collaboratori più stretti del regista, offrono al compimento del progetto artistico rappresentato da ciascun film.

Solo occasionalmente, direttori della fotografia, montatori, compositori, scenografi e costumisti vedono adeguatamente riconosciuto il loro apporto, spesso determinante ai fini della qualità del risultato finale. Passion for Film premierà a turno una di queste figure, non semplici artigiani ma artisti e co-autori delle opere a cui offrono il contributo del loro insostituibile talento.

La consegna del premio a Bob Murawski è avvenuta prima della proiezione Fuori Concorso, in prima mondiale, del suo nuovo lavoro, The Other Side of the Wind di Orson Welles. Murawski ha curato il montaggio della ricostruzione del leggendario film non finito di Welles, che Netflix presenterà in autunno.

The Other Side of the Wind


Nel 1970, il leggendario regista Orson Welles (Quarto potere) inizio a girare quella che sarebbe stata definitivamente la sua ultima opera cinematografica, con un cast di personalità che includeva John Huston, Peter Bogdanovich, Susan Strasberg e la compagna di Welles nei suoi ultimi anni, Oja Kodar.

Afflitta da problemi finanziari, la produzione si prolungò fino al 1976, e presto si sparse la voce nell’industria cinematografica che non si sarebbe mai completata. Più di mille rulli del film giacevano abbandonati in un deposito di Parigi fino al marzo 2017, quando i produttori Frank Marshall (che era stato direttore di produzione del film durante le riprese iniziali) e Filip Jan Rymsza guidarono gli sforzi per completare quella visione di Welles più di 30 anni dopo la sua morte.

Con una nuova colonna sonora del vincitore dell’Oscar Michel Legrand (Les parapluies de Cherbourg) e con un team tecnico che include il montatore vincitore dell’Oscar Bob Murawski (The Hurt Locker), The Other Side of the Wind racconta la storia del famoso regista J.J. “Jake” Hannaford (Huston), che ritorna a Hollywood dopo anni di auto–esilio in Europa, con l’intenzione di completare il lavoro dell’innovativo film del suo rientro.

Satira del classico studio system e rappresentazione di un uomo avanti coi tempi, l’ultimo film di Welles è insieme un’affascinante capsula del tempo di un’era del cinema distante da noi, e l’attesissimo “nuovo” lavoro di un indiscutibile maestro dell’arte cinematografica.

Damiani e Venini hanno firmato il prezioso manufatto che Campari e la Biennale di Venezia hanno consegnano al montatore statunitense Bob Murawski nell’ambito della prima edizione del premio Campari Passion for Film. Uno Shaker Campari realizzato in vetro rosso soffiato e velato a mano dai maestri delle fornaci Venini. Sul coperchio spicca una preziosa lettera C in oro, sagomata dagli orafi dei laboratori Damiani.

La bellezza della lavorazione manuale made in Italy e il valore della tradizione manifatturiera di qualità raggiungono la loro massima espressione nella collaborazione fra Damiani e Venini, interpretando un lifestyle di cui entrambi i brand si fanno ambasciatori nel mondo.