Fuorisalone 2018 Jaguar: l’installazione Jaguar Electrifies Future Perspective

Giochi di luce, linee essenziali e ambientazioni futuristiche creano un intreccio di prospettive che mette al centro l’elettrica Jaguar I-PACE, esposta al Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro di Milano in occasione della Milano Design Week 2018. Scopri tutto su Globe Styles

Jaguar torna alla Milan Design Week 2018 per presentare “Jaguar Electrifies: Future Perspective”: un’installazione che immerge il visitatore in una dimensione fatta di innovazione, dove presente e futuro si fondono per creare insolite prospettive che portano il visitatore verso un nuovo orizzonte della mobilità.

Protagonista indiscussa del concept creativo è la Jaguar I-PACE, il nuovo modello totalmente elettrico della flotta che, posto al centro dell’installazione, incarna uno dei nuovi volti del brand. Caratterizzata da design essenziale ed elevate prestazioni, questa innovativa vettura è la prova concreta di come il mondo dell’elettrico abbia raggiunto una nuova dimensione, creando una diversa prospettiva attraverso cui guardare il futuro.

Coraggio, abilità e conoscenza sono gli elementi chiave che hanno guidato la creazione di I-PACE e che sono stati utilizzati come punto di partenza per “Jaguar Electrifies: Future Perspective”, l’installazione creata dallo studio di progettazione romano Mama Design.

Geometrie luminose introducono il visitatore all’universo di prospettive che anima il Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro, location d’eccezione che ospita Jaguar durante l’intera settimana del Fuorisalone 2018. Cornici LED, esplicito richiamo al mondo dell’elettrico, e linee minimaliste si snodano attorno all’innovativo modello del Brand del Giaguaro, creando giochi di luce e un incrocio di piani prospettici.

Il visitatore è coinvolto in un’atmosfera immersiva, realizzata con l’obiettivo di stimolare punti di vista inediti che hanno ispirato la creazione della nuova Jaguar I-PACE e dettato le regole di un avveniristico “electrification design”.

Una cloud metafisica, inoltre, anima il colonnato del chiostro, creando una dimensione astratta in cui parole chiave raccontano i concetti ispiratori che hanno guidato lo sviluppo dell’installazione.