Gilberto Calzolari autunno inverno 2020: Tilt System, il glamour sostenibile

A Milano Moda Donna ha sfilato la collezione autunno inverno 2020 2021 di Gilberto Calzolari. Scoprite tutti i look su Globe Styles

Gilberto Calzolari autunno inverno 2020 – Mentre i social network ostentano meravigliose vite fake, un mondo pieno di contrasti ci parla di un sistema in tilt, dove la natura soccombe sotto ai cambiamenti climatici, le stagioni (non solo quelle climatiche) hanno perso il loro significato, e una crisi globale ci spinge a reinventarci.

Come sempre, la moda è un perfetto specchio di ciò che sta accadendo, uno specchio fedele e al tempo stesso distorto, che proietta illusioni ma lascia trapelare i segnali più profondi di una società costretta a un radicale cambiamento.

Gilberto Calzolari autunno inverno 2020: la sfilata

Intitolata Tilt System, la nuova collezione autunno inverno 2020 2021 di Gilberto Calzolari affronta questi contrasti di petto, facendo esplodere le contraddizioni e proponendo outfit sorprendenti da scomporre e ricomporre a piacimento, in un guardaroba poliedrico e multiforme dove elementi femminili uniti a dettagli e tessuti maschili, capi invernali ed estivi insieme, e stili di epoche diverse collassano in silhouette inedite, ma sempre glamour, e colori accesi, righe sfalsate bianche e nere e geometrie dissonanti, come in un glitch, rivelano un’estetica autenticamente contemporanea e, in uno statement contro i meccanismi di produzione di massa che ci costringono a ritmi sempre più forsennati, rispondono in maniera virtuosa alle nuove abitudini di consumo e alle svariate richieste stagionali.

Il tutto, naturalmente, nel segno della sostenibilità, che è la cifra etica del brand, tra lane fantasia da filati rigenerati; organze e crepe de chine in 100% seta organica e certificata GOTS; fake-fur; vinili e neopreni recuperati, e rasi semi-lucidi di poliestere riciclato da bottiglie pet, in un mix di tessuti sostenibili d’avanguardia e di stock di magazzino (splendidi tessuti “dimenticati” provenienti da diverse aziende tessili), per finire con l’upcycling di materiali insoliti e originali, come consuetudine nelle collezioni di Calzolari: in questo caso teli di ombrelli rotti che, recuperati, diventano veri e propri abiti.

Il risultato è appunto Tilt System: un esempio virtuoso di glamour consapevole che ridefinisce il concetto di lusso attraverso la lente della sostenibilità, e si esprime non solo nella scelta dei materiali, ma anche in un nuovo approccio produttivo. Una “slow fashion che in nome di un ritorno alla qualità ed esclusività sartoriale, rompe con il frenetico modello stagionale offrendo una year-long collection eclettica e sorprendente, che tocca tutte le stagioni.

Un nuovo capitolo del percorso artistico di Gilberto Calzolari e, al tempo stesso, un passo in avanti ancora più radicale e innovativo: dopo aver celebrato la natura – dall’artico alla campagna lombarda – utilizzando in chiave inaspettata tessuti eco-sostenibili e riciclati; dopo aver analizzato la dicotomia naturale/artificiale con riferimenti all’arte contemporanea; e dopo aver affrontato il tema della desertificazione e dell’inquinamento nella precedente collezione di donne nomadi e guerriere in un deserto post-industriale, ora il tema della sostenibilità investe gli stessi cicli produttivi, trovando nuove, importanti declinazioni.