Green Carpet Fashion Awards 2020 vincitori: Zendaya e le star sul carpet virtuale

Green Carpet Fashion Awards 2020 vincitori: l’evento ha visto la partecipazione di star come Colin Firth, Iman, Cate Blanchett e Lewis Hamilton.

Green Carpet Fashion Awards 2020 vincitoriCamera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con Eco-Age hanno annunciato i vincitori dei Green Carpet Fashion Awards 2020.

Green Carpet Fashion Awards 2020 vincitori: il video con Julienne Moore

Dopo il primo green carpet digitale con protagonisti star come Julianne Moore e Robert Downey Jr, il mondo intero è stato invitato al Teatro alla Scala di Milano, trasformato per l’occasione in un terrario virtuale, per assistere alla consegna dei premi, reinventati per celebrare persone e aziende eccezionali che hanno trasformato, con l’impegno, la moda.

La cerimonia ha festeggiato la consegna di cinque premi, ognuno dei quali rappresenta un valore fondamentale per l’inizio di una nuova era. Ogni vincitore ha ricevuto l’iconica statuetta GCFA, prodotta da Chopard in oro etico. Realizzata dai maestri orafi dell’alta gioielleria la statuetta rappresenta una donna con lunghi capelli. La silhouette di questa eroina del XXI secolo evoca le modelle disegnate dagli stilisti e tende la mano con fiducia al futuro reggendo una mela dorata.

Diretta da Giorgio Testi, candidato ai Grammy, e prodotta da Pulse Productions, vincitrice di un Emmy Award, l’innovativa esperienza digitale, progettata da NorthHouse, ha combinato riprese cinematografiche con una fusione di realtà aumentata e effetti speciali.

L’evento ha visto anche la partecipazione di star come Sophie Okonedo, Colin Firth, Nomzamo Mbatha, Maisie Williams, Iman, Cate Blanchett e Lewis Hamilton, alcune delle quali sono apparse in forma di ologrammi.

Bianca Brandolini ha indossato Philosophy di Lorenzo Serafini in occasione del Green Carpet Fashion Award 2020. L’attrice ha scelto un mini abito stampato con coda e ruches realizzato in georgette di seta organica. L’abito è stato creato dallo stabilimento italiano Fasac e certificato dal Global Organic Textile Standard (GOTS). Il tessuto è stato stampato utilizzando processi in linea con il protocollo ZDHC (Zero Discharge of Hazardous Chemicals), sviluppato per prevenire il rilascio di sostanze chimiche pericolose nell’ambiente.

Arizona Muse ha indossato Alberta Ferretti in occasione del Green Carpet Fashion Award 2020. La modella ha scelto un abito in chiffon organico già indossato durante il Festival del Cinema di Venezia a Settembre 2020.  L’abito è stato realizzato con sete biologiche certificate prodotte senza pesticidi chimici.

Matilda de Angelis ha indossato un abito Prada su misura, realizzato con materiali ecologici secondo i criteri di Eco Age. Un abito cocktail realizzato in Re-nylon, un tessuto ecologico e sostenibile, creato con un filo di nylon rigenerato Econyl. Ampio volume per la gonna che presenta arricci ‘couture’ simmetrici. Stivaletti realizzati in Re-Nylon sull’iconico fondo Monolith, caratterizzati da una taschina applicata a un laccio tramite fibbia all’altezza della caviglia.

Alexa Chung ha scelto un abito da cocktail vintage di Prada in broccato lamé oro, disegnato per la sua partecipazione all’evento Vogue 100 nel 2016.

Regina King ha indossato un abito vintage di Prada in georgette di seta azzurro polvere, impreziosito all over da ricami di cristalli trasparenti e paillettes e decorazioni di paillettes nere. Indossato da Regina al Vanity Fair Oscar Party 2020.

Lingzi Liu e Keni Zeng hanno scelto un look della nuova collezione Prada Re-Nylon.

Arlissa ha indossato un abito in chiffon di seta stampata dall’archivio Etro con una cintura con maxi fibbia; Nikki Reed ha scelto un abito in chiffon di seta stampata con schiena scoperta di Etro, già indossato in occasione del Festival di Cannes del 2015.

Celeste, per la sua live performance, ha indossato un abito lungo nero asimmetrico in seta e viscosa eco-sostenibile, arricchito da ricami in cristalli e guanti lunghi color salmone della sfilata Cruise 2020 di Gucci.

Chris Lee, che ha ricevuto l’Asia Changemaker Award, ha indossato un abito lungo nero impreziosito da un ricamo floreale oro e blu, con maniche a sbuffo, ruches sulla gonna e cintura in velluto nero in vita di Gucci. Pump a tacco alto nere. A completare il look orecchino Les Marché des Marveilles in oro giallo con motivo testa di felino, acquamarina, tormalina e diamanti, anello Gucci Horsebit in oro giallo con topazio blu, anello Gucci Interlocking G in oro giallo e anello Gucci Flora in oro giallo e diamanti.

Song Yanfei ha indossato un completo in GG canvas bordeaux e beige con giacca a due bottoni, camicia bianca, cravatta nera con dettaglio ricamato, mocassini in pelle nera con dettaglio Web e mini Jackie 1961 in pelle nera. A completare il look orecchini Gucci Flora in oro giallo e diamanti, anello Ouroboros a tre bande in oro giallo, anello GG Running in oro giallo e diamanti, anello Les Marché des Marveilles in oro giallo, tormalina rosa e diamanti e orologio Gucci Grip.

Green Carpet Fashion Awards 2020 vincitori

GCFA Visionary Award: Zendaya

Zendaya che ha partecipato virtualmente alla cerimonia ha indossato un abito vintage Versace realizzato in cady di seta marrone, un design d’archivio Versace, l’abito è della collezione autunno inverno 1996, anno di nascita dell’attrice. La vincitrice dell’edizione di quest’anno non si è solo fatta portavoce delle istanze in corso per aumentare sia l’inclusività che la diversità nella moda, ma contribuisce in prima persona per un cambiamento nel settore, mettendo a disposizione la sua visibilità di attrice e creativa per aprire le porte e dare voce a chi altrimenti non sarebbe in grado di mettere in mostra il proprio talento.

GCFA Responsible Disruption Award: Progetto Quid

Progetto Quid disegna, produce e distribuisce collezioni moda realizzate con tessuti di fine linea di prima qualità, offrendo opportunità di carriera a chi altrimenti avrebbe difficoltà a inserirsi sul mercato del lavoro; soprattutto a donne. In poco più di sette anni ha dato lavoro a 142 persone, di cui il 70% sono donne vulnerabili.

GCFA Best Independent Designer Award: Sindiso Khumalo

Sindiso Khumalo è stata selezionata in un piccolo gruppo di designer indipendenti che affrontano attraverso il loro lavoro i principi dell’eccellenza sostenibile di Eco-Age e i principi di sostenibilità di Camera Nazionale della Moda Italiana in modi diversi. Scelti per i risultati conseguiti negli ultimi 12 mesi, i designer sono stati giudicati da un panel di personalità del settore della modatra cui: Christopher Bevans, direttore creativo di DYNE, Manuel Arnaut, direttore di Vogue Arabia, Laura Brown, direttrice di InStyle, Cameron Russell, modella e attivista, Noella Coursaris, modella e filantropa, Queennie Yang, direttore editoriale di BoF China, Hamish Bowles, direttore creativo di Vogue US, Simone Marchetti, direttore di Vanity Fair Italia, Renzo Rosso, presidente di OTB e Sarah Mower, critico di Vogue US.

GCFA North Star Award: Nazioni Unite per The UN Global Goals

Il premio North Star individua organizzazioni o persone che mostrano una leadership straordinaria. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile, che sono stati definiti una delle iniziative più impattanti dei nostri tempi, non dovrebbero essere solo una visione per ogni azienda, ma non possono essere raggiunti senza partnership significative con la comunità imprenditoriale globale, per la quale la moda gioca un ruolo fondamentale.

GCFA Art of Craftmanship Award: artigiani italiani

Le migliaia di artigiani italiani che, in tanti modi, compongono il tessuto di questo Paese, sono l’impronta della moda.. Gli artigiani di questo paese continuano a offrire informazioni su un percorso più praticabile. Generazioni di artigianato e cura meticolosa, in continua evoluzione per confrontarsi con i tempi cruciali in cui ci troviamo.

Parallelamente a questo evento digitale senza precedenti, i Green Carpet Fashion Awards quest’anno si espandono anche in Cina quest’anno, segnando il cinquantesimo anniversario dell’istituzione dei legami diplpmatici tra Cina e Italia. Shanghai ha infatti ospitato una speciale anteprima mondiale della cerimonia grazie al supporto del partner cinese APAX Groiup , attraverso la proiezione dei premi a un pubblico dal vivo, una cena di gala e la cerimonia di premiazione dei China Awards.