Gucci Art Wall Milano Giugno 2018: Artolution, l’equità di genere e la giustizia sociale

Gucci e Chime For Change collaborano con Artolution per promuovere emancipazione e giustizia sociale attraverso l’autoespressione e l’equità di genere. Scopri tutti i Gucci ArtWall su Globe Styles

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, Gucci e CHIME FOR CHANGE hanno annunciato una nuova collaborazione con Artolution per portare programmi artistici pubblici a comunità di rifugiati e gruppi sociali vulnerabili in tutto il mondo.

Per i prossimi tre anni, questi programmi toccheranno direttamente migliaia di donne, bambini e famiglie appartenenti a comunità socialmente escluse e lontane dai loro luoghi di origine, grazie a progetti artistici interattivi volti ad incoraggiare la riconciliazione, la riabilitazione e l’inclusione sociale. Questa collaborazione si propone di incoraggiare l’emancipazione e la giustizia sociale attraverso l’auto-espressione e l’equità di genere.

Artolution è un’organizzazione artistica internazionale senza scopo di lucro, fondata nel 2009 dagli artisti Joel Bergner (alias Joel Artista) e Max Frieder, allo scopo di promuovere cambiamenti sociali positivi attraverso la partecipazione e la collaborazione a progetti artistici in comunità svantaggiate. Grazie alla realizzazione di murales e di sculture interattive, persone che hanno dovuto lasciare i luoghi d’origine e traumatizzate ritrovano la capacità di iniziativa attraverso l’auto-espressione.

In concomitanza con la Giornata Mondiale del Rifugiato, Gucci dedica i suoi #ArtWalls in tutto il mondo ad Artolution. A New York, Londra, Milano, Hong Kong e Shanghai, i Gucci ArtWall sono stati offerti ad Artolution affinché vi riproduca le creazioni artistiche di gruppo realizzate in tutto il mondo. In tal modo, Gucci intende far conoscere l’operato di Artolution, e la determinazione e lo spirito di donne, bambini e famiglie che l’organizzazione aiuta tramite i suoi programmi.

La Gucci App offre la possibilità di scansionare gli ArtWall e ottenere così informazioni sui murales e su quello che rappresentano. Questo progetto è l’espressione più recente della filosofia “Equilibrium” di Gucci: l’equilibrio fra l’estetica della Maison e l’etica in cui crede.

Gucci ArtWall Londra

Il disegno originale è stato creato ad Amman, in Giordania, nel 2017. Giovani rifugiate siriane e ragazze giordane di tutte le età si sono ritrovate per realizzare questo enorme murale all’entrata della loro scuola – un progetto inteso a ridurre le tensioni e a promuovere la coesione sociale fra i due gruppi. Gli artisti di Artolution le hanno guidate durante il processo di realizzazione di un’opera che riflettesse i legami comuni, simbolizzati dal tè che viene versato e rappresenta l’ospitalità. Artisti leader: Joel Artista e Max Frieder. Partner del progetto: Artolution, l’Agenzia tedesca per lo Sviluppo (GIZ), il Programma Qudra, l’Unione europea e Mawada Initiative.

Gucci ArtWall Milano

Il disegno originale è stato realizzato a Washington, USA, nel 2016. Questo progetto di murale comunitario fa parte di una serie che ha toccato alcune fra le zone più turbolente del sud-est di Washington. Il programma ha coinvolto giovani provenienti da vari quartieri allo scopo di affrontare problemi seri quali l’equità di genere, la violenza fra gang e la gentrificazione urbana. Artista leader: Max Frieder. Partner del progetto: DC Levee.

Gucci Artwall Hong Kong

Il disegno originale è stato creato ad Alice Springs, Australia, nel 2017. Artolution ha realizzato una serie di progetti con le comunità aborigene del Deserto centrale australiano che hanno permesso a persone di tutte le età di collaborare nel celebrare la loro cultura e sviluppare buone relazioni. Per realizzare questo murale gli anziani hanno raccontato storie tradizionali a bambini e adolescenti della loro comunità, ispirandoli a creare disegni centrati sugli animali più significativi della loro cultura. Artisti leader: Joel Artista e Max Frieder. Partner del progetto: Artolution, il Baker Institute, Tangentyere.

Gucci ArtWall Shanghai

Il disegno originale è stato realizzato nella Central Valley della California, USA, nel 2016. Bambini, adolescenti e adulti che vivono nella Central Valley dello stato, una regione economicamente depressa che comprende numerosi lavoratori immigrati, provenienti da vari Paesi, e comunità agricole, hanno disegnato e dipinto una serie di murales che illustrano i temi della speranza, della resilienza e dell’orgoglio di appartenere alla propria comunità. In questo murale, un lavoratore agricolo tende la mano da dove spunta un albero, simbolo del legame fra gli abitanti del luogo e l’ambiente naturale. Alle sue spalle si vedono campi dove i partecipanti hanno dipinto le immagini di ciò che vorrebbero veder crescere e prosperare nella loro comunità: non solo colture, ma anche istruzione di alto livello, pace, famiglie sane e rapporti positivi. Artisti leader: il co-fondatore e condirettore di Artolution, Joel Bergner, ha collaborato con l’artista locale Richard Gomez. Partner del Progetto: University of California Merced, Distretto Scolastico di Planada.