Gucci Oviparity Yorgos Lanthimos: l’art book che racconta la collezione Cruise 2020

Gucci Oviparity Yorgos Lanthimos – Gucci annuncia la pubblicazione di uno speciale art book in edizione limitata di fotografie scattate da Yorgos Lanthimos, fotografo, regista cinematografico e teatrale, produttore e sceneggiatore greco. Ispirato dalla visione di Alessandro Michele, Direttore Creativo di Gucci, Yorgos Lanthimos ha prodotto una straordinaria e stimolante serie di immagini per la collezione Cruise 2020, realizzate nella Galleria di Leda di Villa Albani Torlonia a Roma.

Villa Albani Torlonia venne progettata verso la metà del XVIII secolo dall’architetto Carlo Marchionni, con il contributo di figure di rilievo quali Giovanni Battista Nolli, Giovanni Battista Piranesi e Johann Joachim Winckelmann, per ospitare la prestigiosa collezione di antichità, curata dallo stesso Winckelmann, del Cardinale Alessandro Albani, nipote di Papa Clemente XI. La villa è stata fucina di cultura e teatro di innumerevoli erudite discussioni sul diffondersi del nuovo stile neoclassico, e di concerti, danze e commedie mascherate.

La galleria di Leda, costruita nel parco della Villa, ospita un’eccezionale collezione di sculture greche e romane. Essa prende il nome dalla statua situata al centro della villa – Leda e il Cigno – una squisita copia romana del primo secolo d.C. di una statua greca del IV secolo a.C. attribuita a Timoteo.

Alessandro Michele ne ha tratto ispirazione per le riprese fotografiche che esplorano, tra l’altro, il valore della copia, che possiede la sua propria autenticità. Il titolo dell’art book, Oviparity, è inoltre un riferimento al mito greco di Leda e il Cigno: si tratta infatti di un termine zoologico che indica la produzione di uova da parte di un animale; in alcune versioni della storia, Leda, sedotta da Zeus in forma di cigno, depone due uova dalle quali nascono due dei suoi figli.

Le immagini di Yorgos Lanthimos raffigurano uomini e donne anziani la cui pelle bianca e incipriata imita il pallore del marmo. In posa come se fossero statue, o modelli di artisti, essi interagiscono con giovani che indossano abiti Gucci multicolori, dai motivi vistosi, nel fiore della giovinezza.

Spesso i loro corpi, giovani e anziani, si abbracciano o si toccano teneramente, incitando lo spettatore a considerare il rapporto tra l’eternità e la bellezza delle statue scolpite, e il loro soggetto vivente e transitorio: l’umanità.

La sontuosa e storica atmosfera artistica e culturale del luogo è catturata alla perfezione dall’obiettivo di Yorgos Lanthimos. Non estraneo alla teatralità, Lanthimos ha non solo scritto e diretto film (per i quali è stato premiato a Cannes e nominato per un premio Oscar) ma è anche regista teatrale. Il suo umorismo dark è avvincente e inquietante, e ben si addice al surreale paesaggio onirico che Alessandro Michele ha creato intorno a Gucci. Sue anche le immagini per il look book Gucci Cruise 2020.

Oviparity sarà pubblicato a novembre e distribuito da IDEA Books, editore indipendente con sede a Londra. Sarà inoltre disponibile al Gucci Garden a Firenze e al Gucci Wooster a New York. Grazie a questo progetto, la Galleria di Leda di Villa Albani Torlonia potrà essere restaurata.

About Author /

Giornalista digital da una vita. Inizia la sua avventura in Blogosfere nel lontano 2006 creando il web magazine Style & Fashion, per poi passare in Blogo come responsabile dell'area fashion & lifestyle. Nel 2019 fonda Globe Styles Magazine!

Start typing and press Enter to search