Gucci Wooster New York: il party con Rihanna, Jared Leto e A$AP Rocky

Gucci ha inaugurato per la prima volta nella sua storia uno spazio nel quartiere di SoHo, a New York. Scoprilo su Globe Styles

Gucci ha inaugurato per la prima volta nella sua storia uno spazio nel quartiere di SoHo, a New York, al numero civico 63 di Wooster Street. Centro di creatività e innovazione, è in sintonia con il patrimonio artistico di questo quartiere dal carattere unico. Negli anni ’70 e ’80 SoHo incarnava l’approccio libertario nei confronti della musica, del cinema, della letteratura, della moda e dell’arte, e attraeva artisti e creativi di ogni genere. Il quartiere era all’epoca il cuore della comunità artistica di Manhattan, dove bazzicavano Jean Michel Basquiat, Andy Warhol, Keith Haring, Blondie, e altri ancora.

Gucci Wooster è la destinazione più recente creata dalla Maison e offre un nuovo modo di sperimentare lo spirito eclettico, creativo e anticonformista della marca. Dopo il Gucci Garden, che ha aperto i battenti a Firenze all’inizio di quest’anno in un palazzo del 1337 e ospita un’esperienza prettamente fiorentina, Gucci Wooster è un centro di creatività che cattura l’esuberante e onnipresente energia di Gucci, un luogo dove scoprire le ultime collezioni nonché le più recenti collaborazioni artistiche.

Tantissime le celebrity presenti all’inaugurazione: Rihanna, Alexa Chung, Asia Chow, A$AP Rocky, Aurora James, Bria Vinaite, Chloe Wise, Dapper Dan, Jared Leto, Justin Strauss, Maurizio Cattelan, Paige Powell, Ryan McGinley, Salma Hayek Pinault, Selah Marley, Snail Mail, Surfbort, Tali Lennox.

Rihanna ha indossato una giacca oversize in seta nera e avorio con inserti di pizzo bianco e ricamo NY Yankees e un berretto da baseball nero con ricamo NY Yankees, tutto della collezione autunno inverno 2018 2019 di Gucci; Alexa Chung ha indossato un completo blu navy con stampa floreale, una camicia in seta rosa, scarpe a tacco medio con dettaglio cristallo e mini tracolla in paglia naturale, della collezione pre fall 2018.

Asia Chow ha indossato un abito chemisier multicolor con stampa Eagle Love e Ace sneakers ricamate in pelle bianca con applicazioni di cuori, tutto della collezione primavera estate 2018; A$AP Rocky ha indossato un cardigan in maglia blu con profili rossi, jeans in denim chiaro con dettaglio web, calze lurex rosse con stampa GG, mocassini in pelle nera ed una borsa Ophidia personalizzata; Aurora James ha indossato un caftano avorio e lilla con stampa garden stars della collezione pre fall 2018.

Bria Vinaite ha indossato un bomber nero con stampa floreale e ricami in seta, una maglietta rosa con stampa Gucci SEGA rosa, una borsa in pelle oro con stampa Gucci Sega Gucci Sega e stivali GG Marmont in pelle nera; Chloe Wise ha indossato una tuta in seta verde menta a maniche corte con cintura in tessuto e fibbia GG della collezione primavera estate 2018.

Dapper Dan ha indossato un abito tre pezzi bordeaux con revers a lancia e pochette azzurra, camicia celeste, cravatta in seta color ruggine e mocassini in pelle nera e marrone ricamati della collezione primavera estate 2018; Jared Leto ha indossato una camicia caftano stampata in seta viola e dettagli ricamati sulle spalle, pantaloni verdi stampati con profili web ed Ace sneakers in pelle rossa con dettagli web della collezione autunno inverno 2018 2019.

Justin Strauss ha indossato una felpa nera con stampa Gucci logo vintage; Maurizio Cattelan ha indossato un abito Signoria nero ed una camicia bianca con plastron; Paige Powell ha indossato un abito con stampa floreale a maniche lunghe in seta nera con inserti rosa e fiocco di paillettes; Ryan McGinley ha indossato una giacca biker in pelle nera e sneakers in pelle bianca modello Rython della collezione pre fall 2018.

Salma Hayek Pinault ha indossato una giacca in pelle nera ricamata, una t-shirt rosa con logo Gucci, cintura in pelle nera con fibbia Dionysus ed una borsa GG Marmont in velluto fucsia; Selah Marley ha indossato una minigonna interamente ricamata di paillettes multicolor della collezione primavera estate 2018; Snail Mail (Lindsey Jordan) ha indossato una T-shirt nera AC/DC con stampa tie-dye, sandali a tacco alto in pelle nera e borsa Gucci con stampa Gucci Sega in pelle bianca.

Dani Miller ha indossato una giacca blu e rossa con dettagli a contrasto, strass e ricami in cristallo sulla parte superiore, costume da bagno con logo stampato ed occhiali da sole oversize della collezione primavera estate 2018; Alex Kilgore ha indossato una giacca formale blu e rossa con pantaloncini trapuntati di seta rossa giapponese e calze bianche della collezione primavera estate 2018.

David R. Head Jr. ha indossato un abito Bordeaux doppio petto con una camicia bianca con colletto ricamato e stivali GG Marmont marroni con dettaglio web; Sean Powell ha indossato una camicia da bowling con stampa pantera nera multicolor e pantaloncini in pelle bianchi della collezione pre fall 2018; Tali Lennox ha indossato una giacca in velluto marrone con stampa GG ed una gonna GG in velluto marrone della collezione cruise 2018, décolleté in pelle argento e tracolla a catena in pelle GG supreme con dettaglio web.

Gucci Wooster è situato in uno spazio che un tempo ospitava una fabbrica di matite, in un edificio con una storia di 155 anni che fa parte del patrimonio storico della città e occupa un intero isolato, da Wooster Street a West Broadway. Si tratta di uno spazio eccezionale e quindi è stato pensato dalla Maison in maniera innovativa. Per quest’area di quasi 1000 mq, il design è stato concepito in esclusiva per conservare l’integrità della struttura originale.

Muri di mattoni a vista, pavimenti in legno, soffitti rivestiti di stagno e iconiche colonne portanti sottolineano la complessa architettura in ghisa che caratteriza l’intero quartiere di SoHo. Tre motivi differenti per i pavimenti, dipinti a mano da artigiani italiani, introducono colori e fantasie, mentre le originali piastrelle in acciaio testimoniano del passato industriale dell’area. Colori forti – giallo e bordeaux – “guccificano” gli interni, e i sedili sono rivestiti di stampe e tessuti Gucci. Ovunque, carrelli porta-bagagli, mobili singoli con intarsi in pietra e arredi da farmacia vintage fungono da espositori. A sottolineare lo spirito industriale dell’edificio, infissi in ottone su misura fanno da cornice ai muri in mattoni a vista.

In armonia con questa nuova interpretazione dello spazio, Gucci sperimenterà qui nuove modalità di servire la sua clientela. Grazie ad un innovativo inquadramento del personale, i visitatori saranno accolti da un gruppo di ambasciatori del marchio: i “Gucci Connectors”, in funzione di narratori, il cui scopo sarà quello di coinvolgere i clienti nella particolare narrativa della marca.

In linea con la pratica della Maison di accostare passato e presente in maniera armoniosa, insieme a mobili e arredi dal carattere vintage Gucci Wooster disporrà di tecnologie video appositamente sviluppate. Oltre ad una parete interattiva a LED, lo spazio offrirà video display in 3D. Questi schermi innovativi, che si avvalgono di una tecnologia 3D che non richiede occhiali speciali, permetteranno agli spettatori di entrare nell’universo Gucci in full immersion.

I display video sono situati in una sala di visione dal carattere intimo, dotata di cuffie Muzik appositamente create e di poltrone in velluto giallo curcuma. La sala di visione e lo spazio espositivo riservato accoglieranno iniziative artistiche diverse e stagionali. In occasione dell’apertura la sala mostrerà un film originale prodotto in collaborazione con la rivista d’arte contemporanea Frieze e diretto da Wu Tsang, oltre ad un cortometraggio introduttivo diretto da Adam Csoka Keller. Il film fa parte di una serie che celebra il trentesimo anniversario della seconda Summer of Love, quando la musica elettronica e la rave culture degli anni 1988-89 esplosero in tutto il mondo. Il film di Tsang esamina in particolare il mondo della house music a New York.

Oltre all’abbigliamento donna e uomo, ai gioielli, agli accessori e agli elementi decorativi, il nuovo spazio in Wooster Street ospiterà anche numerose anteprime: sarà infatti il primo spazio Gucci ad offrire il nuovo assortimento Gucci DIY, che comprende lettere dell’alfabeto in una gamma di tessuti e combinazioni cromatiche da apporre su articoli da viaggio unisex e sulle iconiche sneaker Ace. Gucci Wooster offrirà uno strumento digitale interattivo che permetterà ai clienti di visualizzare l’articolo personalizzato in tempo reale grazie alla tecnologia RA (realtà aumentata), stimolando ulteriormente la creatività dei clienti.

Inoltre, Gucci Wooster mostrerà in anteprima la nuova collezione Gucci-Dapper Dan, due mesi prima di ogni altro spazio di vendita. Questa ulteriore fase della collaborazione con il sarto di Harlem, che aveva attratto un gruppo di fedeli seguaci nella New York degli anni ’80 e primi anni ‘90, trae ispirazione dal suo archivio storico e reinventa nei lussuosi tessuti Gucci gli abiti e gli accessori che l’avevano reso famoso.

A riconoscimento del ricco patrimonio artistico e culturale di SoHo, Gucci collabora con personaggi e istituzioni che il passare del tempo non ha intaccato, e che sono vicini allo spirito della Maison. John “Jellybean” Benitez, uno dei pilastri della club culture newyorkese degli anni ‘80 e produttore di alcune delle prime canzoni di Madonna, avrà il ruolo di DJ resident nello spazio Gucci Wooster. Riprendendo il suo ruolo storico di DJ resident al Fun House club negli anni ‘80, Jellybean sceglierà la playlist per il nuovo spazio fino all’inizio del 2019. La rivista Interview, creata da Andy Warhol, la cui storia è iniziata e continua a SoHo, ristamperà in edizione limitata lo storico numero del dicembre 1985, dedicato alla musica, con Madonna in copertina. Come espressione di solidarietà con la comunità del quartiere, Gucci e Interview hanno offerto ai suoi ‘residenti’ la possibilità di apparire in questo numero speciale, che includerà pubblicità uniche dei luoghi d’incontro più famosi del quartiere: Indochine, The Odeon, The Drawing Center, Raoul’s, il SoHo Memory Project, Housing Works, la New York Academy of Art, la Judd Foundation e altri ancora.

Conversazioni con tre dei collaboratori di Gucci Wooster sono inoltre disponibili sul canale podcast di Gucci: Jellybean parla delle sue esperienze musicali e della comunità di SoHo, oltre alla sua collaborazione con il famoso autore e giornalista Nelson George. Anja Cronberg, fondatrice e Editor-in-Chief della rivista Vestoj, che esce a cadenza annuale, intervista Dapper Dan a proposito della sua collaborazione con la Maison. Infine, nell’ambito di una collaborazione con la rivista Frieze per la realizzazione di una nuova serie di film dal titolo ‘The Second Summer of Love’, l’artista Wu Tsang parla del suo documentario, che esamina il mondo della house music newyorkese, con Dan Fox, Editor-at-Large di Frieze.

credit image by Press Office Gucci – photo by Pablo Enriquez and Gucci, courtesy the artist © Wu Tsang, Interview magazine, BFA for Gucci