Harlem EatUp Festival 2019: l’esclusiva cena di beneficenza presentata da Gucci

Marco Bizzarri, Massimo Bottura, Dapper Dan e Marcus Samuelsson hanno organizzato una cena di beneficenza in occasione dell’Harlem EatUp! presentata da Gucci. Scoprite tutto su Globe Styles

Harlem EatUp Festival 2019 – Massimo Bottura e Marcus Samuelsson, chef di fama internazionale, organizzano una cena esclusiva al Red Rooster di Harlem per la quinta edizione del Harlem EatUp Festival 2019, che ogni anno celebra il cibo, l’arte e la cultura di Harlem. Bottura e Samuelsson hanno collaborato al menu di cinque portate, nel quale spiccano i loro piatti più caratteristici.

A fare da anfitrioni anche Marco Bizzarri, Presidente e CEO di Gucci, e Dapper Dan, partner di Gucci e famoso stilista di Harlem. In occasione della cena, il programma Gucci Changemakers ha elargito un contributo sostanziale alle organizzazioni benefiche Food for Soul e Citymeals on Wheels. Food for Soul, fondata da Massimo Bottura e Lara Gilmore, è un progetto culturale volto a promuovere la cultura come mezzo per valorizzare e rafforzare lo spirito di comunità, facendo leva per ottenere sistemi alimentari più equi. Citymeals on Wheels fornisce pasti nutrienti ad anziani bisognosi residenti a New York e costretti in casa.

Durante la cena, Bottura ha annunciato l’apertura di un Refettorio ad Harlem. I Refettori in tutto il mondo sono mense comuni e centri sociali che rispondono ai bisogni della comunità locale, gestiti in modo da essere sostenibili e auto-sufficienti, e creare nel contempo uno spazio pubblico aperto a tutti, che incoraggi attività comuni e coinvolgimento. Gucci sarà partner fondatore del nuovo Refettorio ad Harlem, e ne sosterrà i programmi per tutto l’anno, tenendo così fede all’impegno del marchio nei confronti della comunità di Harlem e della sostenibilità.

Presenti all’evento anche Derrick Adams, June Ambrose, Jon Batiste, Kimberly Blackwell, Daniel Boulud, Gael Greene, Bethann Hardison, Sade Lythchott, Symone Sanders, Beth Sharpio, Bevy Smith, Melba Wilson.