Hublot Polo Gold Cup Gstaad 2019: il torneo più alto d’Europa

Dopo le qualificazioni e le semifinali, nello “sport dei re” è risultata vincente la squadra Clinique la Prairie davanti alla squadra Hublot. Scoprite tutto su Globe Styles

Hublot Polo Gold Cup Gstaad 2019 – Hublot è salita a 1.000 metri di altitudine per celebrare uno sport che ha quasi duemila anni di storia: il polo. Riconosciuto come il torneo più alto d’Europa, l’Hublot Polo Gold Cup vibra per l’undicesimo anno consecutivo al ritmo della Maison orologiera svizzera.

Per quattro giorni, Gstaad e i mitici prati bernesi del suo campo d’aviazione, che sembra una pampa argentina, hanno ospitato quattro squadre che hanno totalizzato 14 handicap, ovvero il livello più alto mai giocato sull’erba in Svizzera. Al ritmo degli zoccoli e delle mazze, con il cronometraggio ufficiale di Hublot, i chukker disputati hanno designato come vincitrice di questa ventiquattresima edizione la squadra Clinique la Prairie.

Mentre tutti i tornei si svolgono su diversi “canchas” (campi), l’Hublot Polo Gold Cup si gioca su un solo campo. Un cancha insolito e unico, un campo d’aviazione trasformato in campo da polo con le dimensioni originali più strette che consentono un gioco più veloce e più facile da seguire per il pubblico.

Unico: a 1000 metri di altitudine, l’Hublot Polo Gold Cup è il torneo estivo di polo più alto d’Europa. Questa è la ventiquattresima edizione del torneo e l’undicesima con i colori della maison di Nyon. Una presenza record per una casa orologiera: Hublot è il primo marchio ad aver dato il proprio nome al torneo fin dalla sua creazione nel 1996.

Dopo le qualificazioni e le semifinali, nello “sport dei re” è risultata vincente la squadra Clinique la Prairie davanti alla squadra Hublot. Cronometrista ufficiale del torneo, Hublot ha consegnato ai vincitori uno dei suoi modelli più emblematici: il Big Bang Steel Ceramic 44 mm con l’incisione Winner Hublot Polo Gold Cup Gstaad 2019.