Lampade da tavolo Pollice Illuminazione: NoName Quadri di Luce, la nuova edizione limitata

La nuova edizione limitata in ottone lucido e bronzato delle lampade da tavolo e applique NoName_Quadri di Luce di Pollice Illuminazione. Scopritele su Globe Styles

Lampade da tavolo Pollice IlluminazionePolliceLightGallery, cuore creativo della storica azienda del light design Pollice Illuminazione, continua la sua ricerca formale ed espressiva proponendo oggetti che si collocano a cavallo tra produzione artistica, alto artigianato, tecnologia innovativa e design

Nate nel 2013, e riproposte in occasione dell’ultimo Fuorisalone in una nuova edizione limitata in ottone lucido e bronzato, le lampade da tavolo e applique NoName_Quadri di Luce, di Giuseppe e Lazzaro Raboni e Marco Zanuso jr, sono formate da un modulo base con lato di 33 cm assemblabile ad altri in composizioni creative e rigorose al tempo stesso.

Lungi dall’essere solo elementi illuminanti, grazie alla loro particolare forma – un parallelepipedo concavo schermato parzialmente da una fascia che  può essere montato con qualsiasi orientamento  – sono vere e proprie “architetture in miniatura”, che possono ospitare piccoli oggetti e che cambiano aspetto quando le sorgenti sono accese o spente, mostrando più o meno dichiaratamente la loro tridimensionalità.

“Il progetto nasce a più mani, ed è il frutto di una  scommessa con Marco Pollice: riuscire a citare Gio Ponti senza essere eccessivamente letterali”, spiegano i designer. “Abbiamo immaginato nuovi quadri di luce che, rispetto alle lampade pontiane, avessero due caratteristiche fondamentali in più: la prima è la modularità che consente di configurare geometrie diverse; la seconda, più significativa e forse più complessa per la realizzazione, è lo spostamento dell’illuminazione dal retro in avanti, cosa che lascia il fondo della scatola completamente libero, trasformandola in un casier luminoso e aumentandone la magicità. Nate in essenza lignea, proprio perché scaturite da una sorta di crasi tra una lampada ed uno scrigno, nel tempo le NoName hanno assunto finiture diverse come i metalli laccati e, oggi, il prezioso ottone lucido e bronzato”.