Lampade Midj 2020: le nuove collezioni Ghost, Suspense, Charlotte e Japan

Lampade Midj 2020: design essenziali, contemporanei e trasversali. Per la prima volta il brand propone una linea di complementi d’arredo.

Lampade Midj 2020 – Midj fa il suo ingresso nel mondo dei complementi d’arredo con quattro collezioni di lampade per la casa e l’ufficio, concepite e sviluppate con la stessa versatilità che connota il design delle sue sedie e dei suoi tavoli, in particolar modo. E’ il primo lancio, a fronte di una proposta ricca ed articolata di complementi, che Midj si appresta a presentare per completare la sua gamma di prodotti.

La luce svolge un ruolo fondamentale negli ambienti interni, dialogando con gli elementi architettonici, gli arredi e le
persone. Il comfort di una casa o di un luogo di lavoro è strettamente collegato alle condizioni luminose e la luce
artificiale è chiamata ad interagire con le attività quotidiane in modo efficiente, ma anche emozionale, secondo Midj.
Dal connubio tra essenzialità formale ed intrinseca espressività nascono le collezioni Ghost, Suspense, Charlotte e
Japan.

Ghost e Suspense, disegnate dallo studio F+B design, sono entrambe declinate in tre versioni: lampada da terra, da tavolo e sospensione. Eterea e discreta, la collezione Ghost è un delicato omaggio al tema della trasparenza, realizzato attraverso una leggera e ideale forma naturalista. Si compone di un corpo in metallo nero e un diffusore in vetro soffiato trasparente, con sommità satinata, per diffondere nell’ambiente una luce morbida.

Suspense propone un gioco di equilibri, combinando forme classiche e contemporanee. Sfere bianche opaline scorrono lungo una fascia di acciaio o all’interno di un rettangolo nero, in un esercizio di forme senza tempo. Nelle versioni da terra e da tavolo, è possibile regolare l’altezza del diffusore, completamente realizzato in vetro satinato per garantire un’illuminazione delicata e suggestiva.

La collezione Japan è frutto del lavoro di collaborazione tra Davide Bozzini, dello studio Opaca Lab, e Nicola Tonin, dello studio Tosca Design. Finiture contemporanee e forme lineari sono espressione di un concetto legato alla cultura del Sol levante: ripulire dal superfluo portando alla luce l’essenziale. L’immaginario orientale è rappresentato anche in chiave più didascalica.

Il paralume in acciaio nero richiama la forma conica del tipico cappello in paglia, mentre l’asta cromata ricorda le bacchette usate dalle donne per raccogliersi i capelli. Sono disponibili la versione da terra e sospensione, in tre diversi formati, abbinabili tra loro in configurazioni di gruppo.

Charlotte, disegnata dal designer Tomas Dalla Torre nei modelli lampada da terra, da tavolo e sospensione, è una collezione caratterizzata da grande versatilità. Ispirata alla corrente Bauhaus, propone geometrie semplificate al massimo, quasi astratte, facilmente leggibili rispetto allo spazio. I diffusori in acciaio hanno la forma di calotte semisferiche, orientabili in base alle singole necessità o preferenze, per avere luce diretta o indiretta.