Lanvin Donna autunno inverno 2021: glamour e joie de vivre, eleganza e frivolezza, tutti i look

Lanvin Donna autunno inverno 2021: la collezione è glamour e favolosa, il cui stile è connesso all’energia propria degli anni ’20.

Lanvin Donna autunno inverno 2021 – Glamour e joie de vivre, l’eleganza e la frivolezza del passato e una visione del
futuro radicata nell’ottimismo. Per l’autunno inverno 2021 2022, il direttore creativo di Lanvin, Bruno Sialelli, guarda indietro e in avanti – traendo ispirazione dal passato, reinventato per il presente, calibrando il tutto per il futuro.

Lanvin Donna autunno inverno 2021: il fashion digital movie

Creata in un momento unico di pausa globale, questa collezione Lanvin è anticipatoria – considerando il momento, dopo la chiusura, in cui il mondo si aprirà di nuovo. Ricorda le celebrazioni del passato e immagina tutte le feste di domani. La donna Lanvin è glamour e favolosa, il cui stile è connesso con il DNA di Lanvin, con le radici della Maison e con la sua dinamica energia propria degli anni ’20.

Questi elementi vengono combinati con le reminiscenze di Bruno Sialelli risalenti ai primi anni del millennio – compresi i suoi ricordi di Lanvin – andando così a creare una nuova sintesi, un equilibrio tra il patrimonio della Maison e le ossessioni del nostro tempo.

L’atmosfera è positiva, allegra ed esprime la voglia di tornare ad indossare favolosi abbinamenti. La sera per tutti i giorni. I tessuti sono lucidi, tattili e sensuali: raso duchesse, taffetà, charmeuse di seta, crêpe di seta, l’eco pelliccia con stampa animale. Abiti e cappotti cadono perfettamente, le schiene sono delicatamente coperte, in un generale approccio couture che rende omaggio alla storia della più antica maison parigina.

In costante conversazione con Jeanne Lanvin, gli elementi sono tratti dagli archivi della Maison – ma astratti, idealizzati. L’abito Jewelry – la razionalizzazione di Jeanne Lanvin dell’ abito da sera e bijou in una sola entità – è re immaginato in corti abiti da cocktail, pensati per enfatizzare la dinamicità delle silhouettes. Altri sono avvolti da un nastro di grosgrain, ricamati con una costellazione di stelle (tratto da un modello del 1924) o annodati in raso come un fiocco: un tributo alla femminilità.

I cosmetici ed il profumo vengono evocati attraverso piume di struzzo, in una nuvola color baby blue punteggiata da sfumature di rosa cipria, con rossetti in oro. Il logo Lanvin è indossato come un distintivo d’onore, costellando borse, formando tacchi. Rappresenta notoriamente Jeanne Lanvin e sua figlia Marguerite – ed i gioielli assumono la forma del suddetto fiore che evoca chiaramente il nome della bambina.

Lanvin collabora con la James Rosenquist Foundation per presentare l’opera dell’artista pop americano in una serie di stampe. Trovando una controparte nella collezione Lanvin uomo autunno inverno 2021, le opere scelte per le donne sono Gears (1977), ‘Welcome to the Water Planet (1989), Time Door Time D’Or (1989) e Through A Glass Ceiling (2004).

Raffigurano oggetti tipicamente femminili – fiori, rossetti, perle – oggetti quotidiani trasformati in iconografia moderna. Lucida e iper-reale, l’esaltazione di Rosenquist del visivo e la messa in discussione dei valori dei mass-media e della tecnologia sono in sintonia con il mondo di oggi. Hanno sia immediatezza che profondità.

L’intera collezione è presentata attraverso un’ironica e divertente ode al video musicale di MTV. La colonna sonora è “Rich Girl” di Gwen Stefani, con Eve – che fa anche un cameo nel film di Lanvin, riprendendo il suo assolo rap dall’originale del 2004. Elevante e gioioso, giocoso e spiritoso, lussuoso e raffinato.