Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019: Fanciullezza, Infanzia e Adolescenza

  • Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019
  • Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019
  • Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019
  • Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019
  • Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019
  • Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019

Louis Vuitton campagna uomo primavera estate 2019 – La Maison svela la campagna pubblicitaria della collezione primavera estate 2019 disegnata da Virgil Abloh. La campagna si sviluppa attraverso una serie di immagini in cui vengono evidenziati i codici stilistici e i valori della collezione primavera estate 2019.

La visione cosmopolita di Virgil Abloh fa eco al viaggio, tema caro alla Maison Vuitton. La campagna Fanciullezza, Infanzia e Adolescenza, scattata da Inez & Vinoodh, esercita lo studio continuo della gioventù.

Concentrandosi sulle fasi di sviluppo che creano l’identità e il guardaroba dell’uomo, i pezzi chiave della collezione primavera estate 2019 sono indossati da individui che rappresentano i diversi momenti dell’educazione di una persona.

Le stampe dei papaveri e degli arcobaleni rievocano i motivi più forti della collezione, centrali all’interno dell’allegoria del Mago di Oz.

Alieyth e Jack incarnano la purezza dell’infanzia, ancora non compromessa da preconcetti su genere, colore e credo. Fotografati negli scenari tipici dell’infanzia e dell’adolescenza, gli attori Leo James Davis, Evan Rosado e Luke Prael illustrano le fasi preadolescenziali e adolescenziali e riflettono sui desideri e i sogni della loro generazione.

La seconda parte della campagna, The Painter’s Studio, sarà lanciata l’11 Febbraio e rivisita in chiave fotografica il celebre dipinto olio su tela realizzato dal pittore realista francese Gustave Courbet nel 1855.

Realizzato un anno dopo la nascita della Maison Louis Vuitton, l’opera originale rappresenta l’artista stesso al lavoro davanti al suo cavalletto, affiancato alla sua sinistra da individui di diverse classi sociali e, alla sua destra, da membri della classe più alta.

Attraverso la prospettiva contemporanea di Virgil Abloh, il designer è rappresentato nell’atto della prova di un look della collezione primavera estate 2019, circondato dai membri del suo studio, della sua cerchia e dai modelli, ciascuno con un abito preso in prestito dalla collezione.

Se il dipinto di Courbet traduce la visione del mondo realesecondo il punto di vista dell’elite culturale, Virgil Abloh ritrae lo scambio universale che definisce la sua visione per Louis Vuitton: diversità, inclusività ed unità.

Ed infine School Teens, scattata dal fotografo Raimond Wouda, verrà svelata il 22 Marzo e rappresenta la comunicazione costruttiva tra adolescenti in situazioni di gruppo, fondamentale per la crescita di un uomo dalla fanciullezza alla maturità.

Gli studenti, vestiti con t-shirt a blocchi di colori, evocano la sfilata primavera estate 2019 di Louis Vuitton, alla quale Virgil Abloh ha invitato 1500 giovani studenti che indossavano indumenti simili per ricreare la gamma di colori di un arcobaleno.

Una visione contemporanea degli schutterstukken del Barocco olandese, le immagini sono state scattate attorno a delle scuole di Los Angeles ed osservano le interazioni tra le diverse culture, caratteristica specifica degli anni dell’adolescenza: il desiderio di appartenenza, contrastato dal bisogno di individualità.

In costante evoluzione, questa tensione fra uniformità e diversità tipica di questo stadio della vita traccia la strada di un uomo, per la futura comprensione della propria identità, del proprio guardaroba e di cosa significhi.