Luisa Beccaria autunno inverno 2021: capi morbidi, avvolgenti, dallo spirito cozy e soft

Luisa Beccaria autunno inverno 2021: capi atemporali e durevoli, nel nome di una femminilità che oltrepassa il tempo e le distanze.

Luisa Beccaria autunno inverno 2021 – Per questa stagione Luisa Beccaria riflette sul concetto di abbraccio, proprio quelli che ci mancano tanto in questo momento. Un gesto intimo e ricco di significati che si traduce in una collezione nel pieno rispetto del dna del marchio, tra eleganza e femminilità.

Luisa Beccaria autunno inverno 2021: “Embrace”, il fashion film

Denso di romanticismo sognante, il brand è solito ad offrire capi pensati per essere eterni, lontani dalle logiche effimere delle mode, destinati a durare nel tempo per chi ama uno stile delicato, rassicurante, sempre leggiadro e femminile con discrezione e cortesia. Ne consegue uno stile timeless, un no slow-fashion ricercato, dove la leggerezza diventa cozy in un caldo abbraccio confortante, e gli abiti uniscono passato e presente con uno sguardo ai pezzi iconici d’archivio rivisitati ed attualizzati al contesto odierno.

La silhouette è morbida, il gioco di volumi si rincorre da maxi a fasciante, ma con grande gentilezza. Le cromie sono garbate: off-white e cipria, avorio, ametista, mille gradazioni dei verdi, dall’acqua marina al verde bosco, per un effetto fortemente pittorico. Grande leitmotiv, le sovrapposizioni, simbolo di quel concetto di abbraccio che permea tutta la collezione, facendo incontrare armoniosamente forme e pesi diversi.

Gli impalpabili abiti in chiffon di diverse lunghezze ma anche fascianti ma con morbidezza in velluto dévoré, per serate familiari davanti al calore del camino, fasciano morbidamente la figura. I leggings con pattern floreali presenti ovunque, il parka trapuntato, l’abito dolcevita in maglia, la camicia a righe da indossare con il gilet knitwear.

I capispalla sono avvolgenti: nella tonalità azzurro pastello, morbidi come una carezza, cappotti in spesso tweed dalle trame intricate e dettagli ricamati, cappe in mohair leggermente destrutturate. Il completo loungewear composto da maglione a intarsi e jogger, ottimo per una vita casalinga ma talmente perfetto da poter essere indossato anche per uscire, la gonna plissettata. Il cardigan verde prato ha il cappuccio e bottoni in tinta, e compone la parte kniwear insieme a maxi-pull. Il coat floreale di gusto settecentesco è lungo, quasi fino ai piedi.

Il Luisa dress, must del brand, si sovrappone a lupetti che riprendono i motivi minuti dei collant, le bluse con stampe floreali digitalizzate si abbinano a lunghe gonne di lana o a pantaloni in velluto stretch. Materico taffetà a motivo regimental, nelle tonalità del sottobosco, spezza i giochi botanici ispirati ad un giardino d’inverno.

Il romanticismo diffuso non ha timore di incontrare calzature più decise come le calosce di gomma, ideali per la vita di campagna ma perfette anche per quella di città. Il tocco bucolico è accentuato da cappelli di feltro a tesa larga, bordati di gros grain arricciato. Per presentare la collezione, il video “Embrace” girato nell’Oltrepò tra Lombardia e Piemonte, in uno scenario incantato di un’onirica natura invernale, paesaggio familiare dell’infanzia della designer.