Marella Art.365 autunno inverno 2020: il glam interpretato da Amanda Charchian

Marella Art.365 autunno inverno 2020: Amanda Charchian rivela un immaginario di collezione cinematografico, carico di intimità e fascino.

Marella Art.365 autunno inverno 2020: per questa stagione, Marella ha scelto l’artista americana Amanda Charchian per un eccezionale progetto di meta narrazione: fotografa e modella allo stesso tempo, davanti e dietro la lente, rivelando un immaginario di collezione cinematografico, carico di intimità e fascino.

Le immagini sono ambientate all’interno dell’iconica villa di Osvaldo Borsani a Varedo, un gioiello della storia dell’architettura italiana. Con i suoi volumi razionalisti e le geometrie nette, è un palcoscenico perfetto per esaltare le texture e il lato glam della collezione, nonché per legarsi agli artwork dell’autrice.

“Sono interessata al rapporto fra il corpo, l’architettura e la femminilità. E allo stesso tempo, al modo in cui si possono integrare nello scatto i capi di abbigliamento, il loro design, il loro vissuto. È fantastico isolare quel momento di perfezione assoluta e renderlo senza tempo. Il progetto ART. 365 è stata una grande sfida: per la prima volta sono stata sia fotografa che soggetto, è stata davvero una grande emozione”.

Marella Art.365 autunno inverno 2020: la collezione

Gli iconici items del progetto si arricchiscono per questo autunno inverno 2020 di declinazioni night out e dettagli glamour: frange di strass illuminano profondi scolli a V e regalano riflessi diamond a tasche e spalline. Il blazer must have di stagione è senza revers, da portare con il pantalone ampio a vita alta con bande laterali a contrasto, per un boost di femminilità.

Il black e il white, tratti signature della collezione, sono declinati anche in una versione grafica, macro e micro. Grafismi pop definiscono anche l’intervento del colore: sunshine yellow e bright pink. L’abito corto diventa couture e sofisticati fiocchi definiscono top, gilet, bluse e abiti. Pezzi minimal, unici e indispensabili.