MCS autunno inverno 2020: lo spirito autentico dei cowboy e la capsule MCS 1987

MCS racconta l’autenticità del profondo West e presenta l’esclusiva capsule di capospalla MCS 1987. Scoprite tutto su Globe Styles

MCS autunno inverno 2020 – L’eleganza e lo spirito autentico dei cowboy americani sono la chiave di lettura della collezione MCS per il prossimo autunno inverno 2020 2021. Il brand torna alle immagini del 1987, anno di fondazione, ripercorrendo la storia dei suoi archivi e la lunga cavalcata del Rider, logo, volto e punto di riferimento imprescindibile. Una storia che giunge da lontano e possiede un heritage indiscusso che trae origine dalla grande cultura del West.

Il rider MCS rappresenta lo spirito americano. La ricerca di nuovi orizzonti e paesaggi sconfinati sono il cuore dello spirito del pioniere, un’evocazione identitaria del brand che propone da sempre capi indistruttibili e adatti a tutte le situazioni e condizioni climatiche. I capi di un cowboy pronto ad attraversare le praterie sconfinate del Wyoming. Per celebrarlo MCS presenta una main collection di grande spessore stilistico ed una speciale capsule collection.

La nuova collezione si basa su materiali molto maschili e di derivazione outdoor. Cotoni cerati e cotoni nylon, effetto paper-touch, per i capospalla ispirati ad un nuovo workwear. Le camicie in velluto a quadri e le camicie western in Denim, veri punti di riferimento dell’Uomo MCS, sono accostate a pantaloni chinos in velluto fiammato.

La maglieria è spesso trattata e spruzzata, anche bi-colore, con capi jacquard dai motivi folk. La pelle si riprende uno spazio importante grazie a capi realizzati in tinta vegetale o ai cappotti di shearling dal fit tradizionale. La palette colori gioca su tinte naturali ma molto intense, con toni caldi di terra e corteccia, che acquistano bagliori rossi, gialli, caramello e zafferano. Insieme ai blu, dal navy alle tonalità del mare, ai quasi viola.

Una collezione che coniuga tradizione e ricerca stilistica, temi che trovano la loro massima espressione nella capsule collection MCS 1987 che riedita in chiave contemporanea 8 capi culto degli Anni ’80 del brand.

Giacche realizzate in lane shetland a spina di pesce, con dettagli in pelle e velluto che evocano i racconti e la natura delle grandi praterie americane. Twill pesanti di cotone, tagliati in fabrics blocks di velluto fiammato, danno perfettamente il senso di un uomo libero e che non ama i compromessi. 

Bellissima la riedizione della mountain jacket, tipico capo outdoor degli Appalachi, che coniuga lana shetland e velluto fiammato. Per il grande inverno, una giacca che combina un tessuto poliestere/cotone con la tela idrorepellente della britannica British Millerain, imbottita in Thermore Evo Down. Nella capsule trova spazio un classico cardigan in jacquard pesante realizzato con disegni “native” in lambswool cardato a mano con tecniche artigianali, un pantalone workwear in canvas di cotone e un overshirt in lana.