Milano Design Week 2019 Designland: la mostra Brief Chef di Foodss e i confidential talk

In occasione del Fuorisalone 2019 si svolgerà DesignLand, il progetto territoriale che offre visibilità ed opportunità ad artigiani, designer e brand emergenti del territorio siciliano. Scoprite tutto su Globe Styles

Milano Design Week 2019 DesignlandDESIGNLAND è un progetto territoriale, giunto alla seconda edizione, che offre visibilità ed opportunità ad artigiani, designer, brand emergenti e scuole, durante la Milan Design Week 2019, il più importante happening nel mondo del design.

L’evento trova sede nell’ampio spazio dell’Atelier KONDAKJI, in via Antonio Civerchio 2, all’interno di Isola Design District, in un contesto in grado di esaltare progetti di designer emergenti e produzioni artigianali di alta qualità, include esposizioni di aziende e progetti di designer.

DesignLand include la mostra ‘Brief Chef’ di FOODSS, i confidential talk ‘DesignLand is parade’ e l’esposizione dei prodotti delle Aziende coinvolte.

FOODSS (Food Design System Sicilia), alla sua 4° edizione con BRIEF CHEF, mette in relazione 13 studenti, 4 chef, 4 product designer e 2 aziende, per realizzare prodotti basati sulle reali esigenze di alcuni protagonisti del mondo culinario.

Tutto inizia nell’anno accademico 2017 all’interno di FOODSS, laboratorio didattico del corso di Design System dell’Accademia Abadir, che indaga le complesse relazioni legate al mondo della produzione del food, guidato da Vincenzo Castellana, docente nonché coordinatore scientifico di ADI Sicilia.

Partendo da un’analisi dei territori di Caltagirone e della Val di Noto, gli studenti hanno approfondito tipologie e tecniche di lavorazione della ceramica, il materiale scelto. A seguito degli incontri con gli chef, hanno prodotto brief da sottoporre ai designer coinvolti – Luisa Bocchietto, Andrea Branciforti, Francesco Faccin e lo studio Martinelli e Venezia – per la progettazione degli oggetti, la cui prototipazione è stata seguita dalle aziende Ceramiche Branciforti e Studio d’arte Internullo, di Caltagirone.

Gli chef e i rispettivi ristoranti che hanno partecipato sono: Francesco Patti del ristorante Coria a
Caltagirone (Catania), Giovanni Galesi dell’Antico Convento dei Cappuccini a Ragusa Ibla, Claudio Ruta di La Fenice a Ragusa e Rita Russotto di Satra a Scicli (Ragusa).

Gli oggetti in ceramica, risultato di questo lungo processo, sono ora in mostra. Partner dell’evento sono anche aziende food: Afterstudio, Cascina Bonfiglio – marmellate (Gagliano Monferrato), Moak – caffè (Modica) con illustrazioni di Angelo Ruta, Casa Grazia – vini, Frame Garage, Eurostampa, Desine, Di Stefano dolciaria, Paradigma.

Parole chiave della seconda edizione sono: handmade, innovazione, sostenibilità, gioco. I materiali utilizzati nei progetti qui presentati – legno, ceramica, cementine, pietra lavica, cartone e vetro – sono a impatto sostenibile, sono innovativi nei sistemi di moduli compatti o nello studio del light design, e sono tutti legati a una produzione artigianale di altissima qualità.

Le aziende e gli studi di design coinvolti nell’esposizione sono: Antica Dolceria Bonajuto, Artema, Divenire, Insolid brand Primek, Kattuni, Renato Marsala designer, Romano pavimenti, Sansone pavimenti, Studio Insensu, Stella Orlandino design, Le Nid -Timelam, Trame siciliane, Zag design.