MM6 Maison Margiela primavera estate 2020: le nuove identità multiple dei capi

In occasione di Milano Moda Donna è stata presentata la collezione primavera estate 2020 di MM6 Maison Margiela. Scoprite tutti i look su Globe Styles

MM6 Maison Margiela primavera estate 2020 – In occasione di Milano Moda Donna è stata presentata la collezione primavera estate 2020 di MM6 Maison Margiela. Il punto di partenza creativo è la possibilità che possano esistere identità multiple all’interno di un singolo capo, un concetto caro al mondo di MM6.

La dualità, in particolare, spinge a mettere in discussione l’origine contro l’evoluzione – l’idea che la nostra coscienza collettiva attribuisce determinati significati (e persino regole) a materiali, forme e il modo in cui li indossiamo.

Ecco dunque che John Lennon e Yoko Ono sono il punto di partenza della nuova collezione MM6 per la primavera estate 2020, il loro matrimonio nel 1969 e il successivo “bed-in” per la pace sono stati fonte di attenzione globale – nel bene e nel male.

In un’infinita azione ciclica, il cast di modelli MM6 popolano Fabbrica Orobia – l’ex stazione ferroviaria a sud di Milano, spogliata ed enfatizzata nel suo guscio di cemento. Una sfilata continua in cui, marciando al ritmo di un tamburo, i modelli camminano seguendo i propri singoli altoparlanti che singolarmente emettono suoni di campane di chiese, cinguetti di uccelli, clacson di auto, recital vocali, e ancora musica rock e folk per provocare al tempo stesso armonia e dissonanza, mentre si incrociano.

Mettendo in discussione il concetto stesso di ciò che è casual e di ciò che è “vestito”, il guardaroba di MM6 si diverte ad infrangere le nostre aspettative abituali, appropriandosi delle tradizioni britanniche e giapponesi. Tutto, dalla giacca smoking al pantalone della tuta, viene ripensato, rimosso dal suo contesto originale per diventare qualcos’altro.

T-shirt e tutù si scontrano con sfumature bianche spezzate di tulle e jersey, divenendo drappeggi e impilandosi strato su strato, camicette velate e abiti con lo spacco aperto sono indossati sfoderati. E ancora tagli in pelle nera, raso bianco e il denim blu stracciato, i blazer con colletto sono divisi sui lati per cadere dritti o legarsi su tutto il corpo, mentre “blouse blanche”, il cappotto da lavoro, ritorna con un ombroso bouquet di tulipani.

Il logo MM6 e i numeri si uniscono agli slogan ‘They Are Two Of A Kind’ e ‘BETTERHALFISM’ che evocano lo spirito performativo della collezione. Le nozioni del ready made continuano ad essere alla base creativa della collezione di accessori MM6, esemplificata dall’introduzione dello stivale con tacco a cilindro e del sandalo di latta.

Si uniscono nuove silhouette per le sneaker e stivali a punta quadrata che recano sul tallone il timbro “6” firmato MM6, non mancano borse origami, dettagli di perle e i gioielli come le targhette identificative, ciondoli con la spilla da balia e pendenti con la chiave di casa, che trasformano i simboli della vita quotidiana.