MM6 Maison Margiela primavera estate 2021: distorsioni e remix, tutti i look

MM6 Maison Margiela primavera estate 2021: la collezione gioca con proporzioni, superfici e silhouette familiari e crea effetti a sorpresa sui look.

MM6 Maison Margiela primavera estate 2021: le realtà alternative di oggi riflettono il codice del trompe d‘oeil di MM6 come mai prima d’ora. Disegnata dal team in confinamento nelle proprie case, la collezione primavera estate 2021 incontra il presente, mettendo in discussione il lato corporate e abbracciando quello domestico.

MM6 Maison Margiela primavera estate 2021: il fashion film

L’espressione “business on top, party on the bottom” (usata per descrivere un look che prevedere un abbigliamento classico ed elegante per la parte superiore del corpo, comodo o svestito per la parte inferiore) è più che mai pertinente: combinazioni sovversive di capi, ottimizzate per videoconferenze da casa durante le ore di ufficio.

Zoomando sulla collezione e tutto quel che succede attorno, un film lookbook contestualizza la creazione di immagini in una serie di prospettive. Modelli e staff di MM6 sono ripresi mentre interagiscono con i capi, gli accessori e la scenografia, con un’enfasi sulle proporzioni, la modularità e la sovrapposizione. Incarnazione del sogno sullo schermo, sciarpe di satin stampate rimpiazzano la parte posteriore di camicie, gilet e tshirt per creare scene pittoriche fluttuanti: cieli coperti di nuvole, la storica biblioteca della maison o il simbolo lo ‘6’ scarabocchiato.

MM6 Maison Margiela primavera estate 2021: backstage

Distorcere proporzioni, superfici e silhouette familiari é un mezzo per creare effetti a sorpresa sugli archetipi di MM6. Capi maschili e lingerie – opposti che si attraggono – mescolati e abbinati su tutto il corpo. Capi croppati che rompono la formalità: gessati e maniche in popeline tagliate sul gomito all’altezza della scrivania, la fodera di una gonna che si prolunga oltre il denim, trench e blouse blanche (camici bianchi) tagliati come giacche e gonne.

Remixando tratti caratteristici della maison, descrizioni dattilografate ritagliate e incollate sui capi, il rivestimento in calicò bianco della sedia tipica di un café parigino diventa un mini abito di cotone. I pois dell’archivio distorti sui plissé, capi maschili abbinati per formare look monocromatici color carne ricordano con un effetto trompe l’oeil il classico body color carne MM6.

Accessori sottilmente distorti giocano con le proporzioni, dalla borsa a tracolla rattoppata a borsoni in cotone e marsupi per occhiali oversize fino a pendenti a forma di anelli solitari giganti o gioielli in mesh color carne. Sneakers slip-on con punta quadrata in nylon imbottito, iconici stivaletti dal tacco ricoperto da nastro adesivo o con l’impronta cilindrica a forma di ‘6’ rivisitati con una punta modellata sulla anatomia delle dita del piede. Ballerine ibride da indossare chiuse, come babbucce o open toe.