Moncler 1952 donna autunno inverno 2020: emancipazione ed eleganza

Moncler 1952 donna autunno inverno 2020: le forme sono morbide e allungate, i cappotti avvolgenti, i kimono e le shape baloon portate all’estremo.

Moncler 1952 donna autunno inverno 2020: Veronica Leoni interpreta l’attitudine outdoor di Moncler con un istinto femminile e sensuale. Immaginando un esercito di donne in cerca di un paradiso perduto, si è ispirata all’esotismo di inizio ‘900 e lo ha declinato attraverso un’ottica moderna e funzionale.

Moncler 1952 donna autunno inverno 2020: il video

Le forme sono morbide e allungate, i cappotti avvolgenti, i kimono e le shape baloon portate all’estremo senza tralasciare l’aspetto pratico. Pur partendo da riferimenti radicati nell’immaginario decadentista di fine ‘800, il risultato è concreto e incisivo: i tessuti tecnici rimpiazzano la seta, i motivi devoré assumono una funzione pratica, mentre coulisse e laccetti – lungi dall’essere semplici elementi decorativi – permettono di interpretare il capo in modi diversi.

La collezione unisce funzionalità e femminilità, emancipazione ed eleganza. Lane, velluti devoré, twill di nylon, trapuntature a rombi decentrate e lavorazioni arricchiscono la sovrapposizione delle texture. La maglieria ha un ruolo di rilievo, come suggeriscono i maglioni imbottiti in mohair, che reinterpretano il boudin in chiave dinamica, e l’abito lungo in ciniglia.

Gli accenni militari si mixano con l’ispirazione esotica nella palette di neri, blu, beige e marroni, resi vivaci da tocchi di rosa, rosso e blu scuro. Gli accessori spaziano da scarpe e stivali con suola chunky e dettagli a catena o anelli metallici a borse cilindriche trapuntate in nappa o in nylon.