Tv

Moon Knight serie tv recensione: il nuovo Super Eroe Marvel, lo speciale costumi di scena

Moon Knight serie tv recensione – In esclusiva per Disney+, è finalmente uscita l’attesa nuova serie originale live-action Marvel Studios, Moon Knight, con Oscar Isaac, Ethan Hawke e May Calamawy. La serie segue Steven Grant, un uomo mite che conduce una vita ordinaria, perseguitato da vuoti di memoria e misteriosi ricordi provenienti da una vita diversa dalla sua.

Moon Knight serie tv recensione: il trailer ufficiale

Dopo un fatidico incontro, Steven scopre di avere un disturbo dissociativo dell’identità e di condividere il suo corpo con Marc Spector, un ex mercenario che è la spietata personificazione terrena di Khonshu, il dio egizio della luna e della vendetta. Mentre i loro nemici si avvicinano, Steven deve imparare a gestire questa rivelazione e a collaborare con Marc. Con altre motivazioni divine in gioco, i due devono indagare sulle loro identità complesse nel mezzo di una letale battaglia tra le potenti divinità d’Egitto.

Il variegato cast di talento è guidato da vincitore del Golden Globe Oscar Isaac nel ruolo di Steven/Marc, Ethan Hawke nel ruolo di Arthur Harrow, e May Calamawy nel ruolo di Layla El-Faouly. Mohamed Diab e il duo di registi composto da Justin Benson & Aaron Moorhead hanno diretto gli episodi della serie, mentre Jeremy Slater è il capo sceneggiatore. Kevin Feige, Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Brad Winderbaum, Grant Curtis, Oscar Isaac, Mohamed Diab e Jeremy Slater sono i produttori esecutivi, mentre Trevor Waterson e Rebecca
Kirsch sono i co-produttori esecutivi.

Dal fumetto alla serie tv

Moon Knight fece il suo esordio nel 1975, sulle pagine del 32º numero del fumetto Marvel “Werewolf by Night”, e le avventure di Marc Spector/Moon Knight sono proseguite nei fumetti usciti nel corso degli ultimi 47 anni e oltre. Marc Spector, alias Steven Grant, era un ex marine e agente della CIA che divenne un mercenario e, successivamente, la personificazione terrena di Khonshu, il dio egizio della luna. Talvolta eroe, talvolta villain agli ordini del dio, Marc doveva continuamente fare i conti con la propria salute mentale.

Costruire il personaggio a partire dalle sue radici fumettistiche e celebrare ciò che lo aveva reso così popolare con i lettori era essenziale per i filmmaker di Marvel Studios. Curtis sottolinea il modo in cui la serie rende omaggio ai fumetti originali: “Abbiamo abbracciato completamente gli aspetti soprannaturali del fumetto, ovvero gli dèi egizi e lo spietato dio Khonshu, che manipola Marc per spingerlo a eseguire i suoi ordini”.

Pur abbracciando i lati più dark e intensi del personaggio originale, questa nuova serie punta anche a presentare al pubblico una versione moderna del personaggio, aprendo nuovi orizzonti ed esplorando un Super Eroe Marvel che gli spettatori non hanno mai visto sullo schermo.

Il capo sceneggiatore Jeremy Slater e la sua squadra hanno utilizzato il fumetto come guida e fonte di ispirazione, ma al tempo stesso hanno riempito la storia, che si svolge nell’Universo Cinematografico Marvel del presente, con l’azione e il mistero che caratterizzano l’MCU.

“Non c’è alcun riferimento all’Universo Cinematografico Marvel attuale”, afferma Curtis. “È un personaggio completamente nuovo che vive un’avventura completamente nuova”.

Moon Knight serie tv recensione: speciale costumi di scena

In linea generale, il processo di ricerca della costumista Meghan Kasperlik consisteva nello studio delle divinità, dello stile di vita e delle pratiche funerarie dell’antico Egitto. Per portare avanti queste ricerche in modo adeguato, ha visitato il Metropolitan Museum of Art di New York e condotto alcune ricerche generali sui libri e su Internet. Ha parlato della cultura egiziana con il regista Mohamed Diab, presentandogli alcune opzioni sui modi in cui quella cultura avrebbe potuto essere modificata e modernizzata per funzionare all’interno dell’Universo Cinematografico Marvel.

Kasperlik voleva che l’abbigliamento di Steven Grant rispecchiasse il lato cool di Brixton ma con qualche elemento fuori posto, come ad esempio una camicia vintage con un motivo sbiadito, pantaloni pieghettati e scarpe Oxford abbinate a calzini grigi. Marc Spector sfoggia un look da deserto con un costume tattico, funzionale e leggero adatto al clima caldo. Il suo costume è invecchiato ed è provvisto di un cappuccio che Marc può alzare e abbassare come desidera, oltre che di un giubbotto per proteggersi durante la notte. Ha anche un gilet tattico con numerose tasche e indossa pantaloni cargo. La parte posteriore del cappuccio e il gilè hanno diverse funzioni e anticipano l’effetto creato dal mantello di Moon Knight.

Il look di Arthur Harrow è ispirato ai leader di alcune sette del passato ed è semplice, classico ed elegante. La tonaca è fatta di un tessuto di lino e presenta un color ruggine che crea un contrasto molto ricco con i colori della sabbia e i colori neutri di Londra. Il costume è simile all’abito di un monaco per dargli un aspetto più navigato e internazionale: è provvisto di sandali oversize intrecciati a mano, che rispecchiano quelli indossati dai monaci. Harrow indossa due bracciali decorati con simboli provenienti dall’arte dell’antico Egitto che rappresentano la morte.

Per Layla, Kasperlik si è ispirata al background del personaggio, che proviene dal Cairo e da Londra. Ha preso in esame alcune persone che si erano trasferite a Londra da altri paesi per capire il modo in cui lo stile di Layla avrebbe potuto evolversi. Indossa una giacca personalizzata con i colori dell’Egitto e in generale ha un look più atletico, che include un paio di scarpe da ginnastica funzionali.

Il costume di Moon Knight comprende una corazza pettorale inconfondibile per i suoi nemici, decorata con il nome di Khonshu scritto in geroglifici e una luna piena circondata dalla Lama a mezzaluna. I pantaloni di Moon Knight comprendono delle ginocchiere, mentre le cosce recano un’iscrizione del giuramento di Khonshu: “Risorgi e vivi come mio pugno della vendetta, mio Cavaliere Lunare”. La tuta è completata da un paio di stivali verniciati a mano.

Tutti gli stemmi di Moon Knight possono essere rimossi e utilizzati come armi: per ragioni di sicurezza sono stati tutti rivestiti di gomma. Le bende della sua maschera rispecchiano quelle sul torso, mentre il cappuccio è provvisto di un becco e di una cresta incorporati nella maschera. Il suo mantello sventola e al suo interno ci sono geroglifici dipinti con una tintura speciale.

Mr. Knight indossa un completo in tre pezzi fatto su misura, creato per somigliare il più possibile all’immagine dei fumetti. Sui risvolti sono stati stampati alcuni omaggi a Khonshu, presenti anche sulla cravatta e sul bavero del gilè. I bottoni, fatti su misura, presentano alcuni simboli di Khonshu. Per modernizzare il look, sono state create delle scarpe da ginnastica su misura, i cui lacci rappresentano un omaggio all’Egitto e alle mummie. Mr. Knight indossa anche un paio di guanti bianchi fatti su misura. La sua maschera è fatta su misura e al suo interno ha un guscio che permette al profilo del mento di conservare sempre la stessa forma.

Realizzato interamente su misura, cucito e dipinto a mano, il collare di cuoio di Khonshu ricorda le grandi collane indossate dai membri dell’elite dell’antico Egitto, mentre le sue bende ricordano le bende in lino in cui venivano avvolte le mummie.

Gli elementi di design e gli accessori dei costumi delle altre divinità egizie includono fasce per le braccia abbellite con fiori di loto, oppure fatte d’oro o decorate con simboli a forma di cobra (per i personaggi più malvagi), braccialetti decorati con motivi ispirati alle piramidi egizie, cuoio decorato con simboli egiziani ispirati ai reperti presenti nei musei o ai geroglifici, simboli di scarabei (che rappresentano il bene), vari accessori dipinti a mano/stampati a mano per i costumi, e diversi accessori fatti di perline.

Da vedere perchè

La serie di Moon Knight è stata costruita come un mistero: chi è Steven Grant e come mai continua a fare questi sogni in cui è un mercenario che viaggia in tutto il mondo? E cosa accade quando alcuni elementi provenienti dai suoi sogni iniziano a invadere la sua quotidianità? Questo viaggio alla ricerca di risposte condurrà Steven in un mondo segreto pieno di dèi e mostri, coinvolgendolo in una battaglia che potrebbe plasmare il futuro dell’Universo Cinematografico Marvel.

Moon Knight è un eroe completamente diverso da quelli che abbiamo già visto nell’Universo Cinematografico Marvel. È un guerriero brutale e inflessibile… ma è anche un uomo che lotta contro la sua stessa mente. I problemi di salute mentale del personaggio hanno permesso a Marvel di realizzare uno studio caratteriale davvero interessante, creando al tempo stesso una storia piena dell’azione e dell’umorismo che i fan Marvel hanno imparato ad aspettarsi da questo universo.

È una sorprendente avventura soprannaturale e un’indagine realistica dei traumi e della salute mentale. 

« di 21 »

credit image by Press Office – Photo courtesy of Marvel Studios. ©Marvel Studios 2022. All Rights Reserved.

About Author /

Giornalista da una vita, amante del web e Caporedattore di Globe Styles :)

Start typing and press Enter to search