Moroso vetrina Natale 2019: Anomalye nella storia, la nuova fiaba di Babbo Natale

“Anomalye nella storia” è la nuova fiaba di Babbo Natale raccontata da Dragana Sapanjos per Moroso

Moroso vetrina Natale 2019Dragana Sapanjos, l’artista di origine croata, trasforma i simboli condivisi del Natale reinterpretandoli attraverso gli oggetti Moroso. Nasce così la nuova vetrina di Natale nello show-room Moroso di Milano con il nuovo allestimento dal titolo “Anomalye nella storia” visibile a partire dal 3 dicembre 2019, che racconta in chiave ironica, anomala appunto, la fiaba di Babbo Natale.

“Patrizia mi ha chiesto di preparare un allestimento per la vetrina di Natale dello Show-room Moroso di Milano”, racconta l’artista. “Per me è sempre complesso cercare di conciliare la mia poetica ed estetica, che è un po’ oscura, con il DNA dell’azienda, o meglio con l’immagine che mi sono fatta di Moroso”, prosegue Dragana.

“Nel progetto che ho realizzato, c’è molta ironia e una buona dose di leggerezza. Ho cercato di armonizzare la mia indole dark con la visione che ho di Moroso, che per me è la “fabbrica dei sogni”, un po’ la “fabbrica di Babbo Natale” di quando eravamo bambini. Moroso nella mia mente è il luogo dove tutto è possibile, dove i sogni si realizzano: dove un artista o un designer riesce ad esprimere appieno la propria creatività ed allo stesso tempo realizzare progetti o oggetti che trovano una loro collocazione sul mercato”.

Il set-up della vetrina è un bosco invernale fatto di abeti ed alberi innevati, in cui si trova la slitta di Babbo Natale, realizzata con le scocche del divano Bohemian di Patricia Urquiola per la struttura e la cui seduta è realizzata con delle Fjord, sempre dell’Urquiola.

La slitta è trainata da 4 pouf Anomaly, disegnati dalle Front, che nell’interpretazione dell’artista incarnano le renne di Babbo Natale, delle renne “impazzite” e gioiose, che invece di trainare la slitta saltano attraverso dei cerchi fatti di fiori.

Nella vetrina Moroso la slitta di Babbo Natale è però capovolta, come se avesse fatto un incidente, poiché nella nuova storia raccontata da Dragana, Babbo Natale nel suo percorso di consegna dei regali passa davanti allo show-room Moroso e di fronte alla bellezza dei prodotti, alla ricchezza di colori, di tessuti e di pattern si distrae e fa un incidente, atterrando proprio in vetrina.

A completare l’allestimento le nuvole e le intemperie che la slitta di Babbo Natale deve affrontare lungo il suo viaggio. Da tutte le nuvole piovono coloratissimi loghi Moroso, come fiocchi di neve, realizzati con tessuti di risulta.

E dalla slitta capovolta escono i prodotti Moroso, che Babbo Natale stava consegnando nel suo viaggio. La scelta dei pezzi propone una serie di oggetti – tavolini, pouf, sgabelli, piccoli complementi – che si prestano ad essere dei perfetti regali di Natale, suggerendo anche quest’anno l’idea di mettere il design sotto l’albero.

“Crescendo scopri che Babbo Natale non deve essere per forza l’immagine che tutti abbiamo del vecchietto finlandese che arriva sulla slitta la notte del 25 Dicembre. La gioia, i regali e l’affetto che ti portava Babbo Natale li puoi ritrovare in una persona, in un gesto, in un oggetto. Babbo Natale esiste sempre, in qualche forma” conclude Dragana.

credit image by Press Office – photo by Leonardo Duggento