Museo Ferragamo mostra 2019: Sustainable Thinking, un racconto dedicato alla sostenibilità

  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo
  • Museo Ferragamo mostra 2019
    © Guglielmo de' Micheli for Salvatore Ferragamo

La mostra Sustainable Thinking offre un percorso narrativo che si snoda tra le pionieristiche intuizioni del fondatore Salvatore Ferragamo nella ricerca sui materiali naturali, di riciclo e innovativi, e le più recenti sperimentazioni in ambito green. Scoprite tutto su Globe Styles

Museo Ferragamo mostra 2019 – Al Museo Salvatore Ferragamo inaugura la mostra Sustainable Thinking: un racconto dedicato alla sostenibilità nel mondo del fashion design che, partendo dalle pionieristiche intuizioni e ricerche del fondatore Salvatore Ferragamo, invita a una riflessione sulle tematiche ambientali, presentando le più recenti sperimentazioni in ambito green.

Utilizzando il linguaggio della moda, dell’arte e dei materiali, grazie a opere di artisti e fashion designer internazionali, la mostra propone una innovativa chiave di lettura sul delicato rapporto tra natura e tecnica, materie organiche e riuso creativo, sottolineando l’importanza di un impegno collettivo, consapevole e condiviso.

Bonaveri è stato chiamato a partecipare al racconto con B NATURAL, il primo manichino al mondo completamente biodegradabile, ottenuto da materia prima naturale e fonte rinnovabile. B NATURAL è realizzato in B Plast, bio-plastica che deriva al 72% dalla canna da zucchero, e verniciata con B Paint, la prima vernice naturale composta esclusivamente da sostanze organiche rinnovabili.

Questa attenzione e sensibilità di Bonaveri alle tematiche ambientali coincide proprio con il fil-rouge della mostra, che vuole suggerire la promozione di un rapporto meditato con la natura, “uno sviluppo che soddisfi i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di sopperire alle proprie necessità” (Rapporto Brundtland, 1987).

Il percorso espositivo inizia dalla ricerca dei materiali condotta da Salvatore Ferragamo, che fin dagli anni venti del Novecento ha dato il via a un’indagine nel nome della sostenibilità, negli anni sfociata in intuizioni d’avanguardia che hanno portato il brand all’utilizzo di materiali naturali, di riciclo ed innovativi.

Partendo da canapa, cellofan e pelle di pesce, il percorso espositivo conduce poi a quei materiali di pregio che al temine del loro ciclo di vita possono essere trasformati nuovamente in prodotti di qualità; perfetta rappresentazione dell’economia circolare e della massima riduzione di sprechi e scarti.

Antiche tecniche artigianali vengono rievocate attraverso installazioni che pongono l’accento su aspetti fondamentali della filosofia sostenibile, come l’arte del riciclo e il recupero di tradizioni manuali.

Il progetto espositivo è ideato da Stefania Ricci, Direttore del Museo Salvatore Ferragamo e della Fondazione Ferragamo, con il contributo di Giusy Bettoni, Arabella S. Natalini, Sara Sozzani Maino e Marina Spadafora. La mostra sarà aperta al pubblico fino all’8 marzo 2020, affiancata da seminari, workshop e progetti collaterali.

Sustainable Thinking
Museo Salvatore Ferragamo
Palazzo Spini Feroni, Firenze
Fino all’8 marzo 2020
10.00 – 19.30

credit image by Press Office – photo by Guglielmo De’ Micheli