Pastificio Propaganda Miami: il ristorante dal tocco siciliano firmato da RPM Proget

Pastificio Propaganda Miami – Il ristorante Pastificio Propaganda rappresenta a oggi la più significativa proiezione internazionale dello studio RPM Proget, che in Florida, ha dato vita a un progetto nel quartiere emergente di Wynwood District a Miami, un’area con un’identità forte, prevalentemente frequentata dagli abitanti della città, più che dai turisti.

Pastificio Propaganda è di un imprenditore romano che, dopo un’intensa e diversificata attività nella Capitale, ha deciso di trasferirsi negli Stati Uniti e di investire a Miami. Nato nel 2019 e aperto nel 2020, il ristorante è una location di 190 metri quadrati con un nuovo progetto di annessione di ulteriori 100, per un totale di 290 metri quadrati, senza dimenticare il bellissimo dehors posto in posizione angolare che aumenta di altri 80-90 posti quelli dell’interno.

Il nome Pastificio Propaganda nasce durante la campagna elettorale di Barack Obama, il futuro Presidente degli Stati Uniti in visita a Miami, ebbe occasione di vedere il murales di Shepard Fairey, oggi artista di fama mondiale, in cui era scritto il famoso “Yes, we can” che ha ispirato il claim della sua campagna elettorale.

Un altro importante murales dell’artista, “Obey Propaganda” è posizionato sulla parete che ospita il locale, quindi è parso logico, per la scelta del nome, ispirarsi all’opera d’arte, senza dimenticare la pasta, il prodotto base della cucina italiana, così è nato Pastificio Propaganda.

Il concept cui si ispira il progetto del ristorante è quello di un bistrot italiano con un accentuato sapore siciliano, grazie alla citazione negli arredi dei colori e delle trame dei tradizionali carretti siciliani. Le finiture e i banconi sono retrò ed esprimono tutto il fascino delle osterie siciliane di una volta, con un legno molto vissuto trattato a cera con pitture a pennello: un lavoro realizzato dagli ebanisti che collaborano col lo studio RPM Proget.

L’arredo del locale è stato completato con oggetti di provenienza siciliana: i pavimenti autentici degli anni Quaranta provenienti da una villa demolita sono stati mixati tra interni ed esterni per creare nuove geometrie; gli specchi anticati conferiscono agli spazi un fascino vissuto che richiama le osterie dei primi decenni del Novecento; i rivestimenti sono le classiche mattonelle che si ritrovano nei locali tipici e non mancano elementi di recupero originali, per esempio, una parte di un carretto siciliano autentico.

L’illuminazione è di taglio industriale, con lampade in ferro che conferiscono una luce molto calda puntata sul tavolo per illuminare i piatti e lasciare in una piacevole penombra tutto ciò che sta intorno.

Come accennato, un fattore caratterizzante dell’arredamento che RPM Proget ha realizzato per Pastificio Propaganda è quello del colore: i gialli, gli arancioni, il verde richiamano i colori vivi e brillanti della Sicilia. Il verde, per esempio, è una tonalità molto chiara, un mix tra il verde che si poteva trovare un tempo nelle osterie e quello che oggi rappresenta il colore dei millennials.