Pitti Uomo 93 Paoloni: il gusto vintage riletto in chiave contemporanea

A Pitti Uomo 93, Paoloni presenta la collezione autunno inverno 2018 2019 che attinge al passato per creare forme e stili dal sapore vintage ma reinterpretati in chiave contemporanea.

A Pitti Uomo 93, Paoloni presenta la collezione autunno inverno 2018 2019 che attinge al passato per creare forme e stili dal sapore vintage ma reinterpretati in chiave contemporanea, attualizzati sia nell’aspetto che nella versatilità. Un sapiente mix tra passato e futuro che si sviluppa attraverso materiali tradizionali e legati alla natura, ma al contempo densi di ricerca.

La nuova proposta maschile pensata da Paoloni vede abiti dalle forme asciutte, ma rivisitati con rever pronunciati, rever a lancia e abiti tre pezzi con gilet doppio e monopetto. Le mescole dei tessuti interpretano una nuova opulenza dalla mano naturale e grezza: lane finissime pettinate e aspetti flanella convivono assieme creando microarmature e gessati con righe distanti tra loro, ma anche check e grandi quadri fusi, e poi tessuti leggeri in fustagno e velluto di lana stretch.

Capo iconico di stagione la giacca maglia sia mono che doppio petto, completamente sfoderata, intesa nella sua componente più confortevole e morbida, quasi a voler trasferire connotati di calore e comodità in ogni occasione in cui viene indossata. Le giacche maglia sono realizzate in lana “smacchinata” e calata e jersey con armature decise che creano a tratti contrasti materici come macro resche, e a volte giochi cromatici.

Anche le giacche tradizionali diventano più morbide nelle forme e nei volumi e strizzano l’occhio ad un approccio più leisure. Le trame sono evidenti ma mescolate tra loro ton sur ton o a contrasto, i quadri risultano macro, ma assolutamente sobri, le giacche in velour tinta unita presentano piccoli dettagli a contrasto, mentre la lana “frosted” conferisce al capo un’allure vissuta ma durevole nel tempo.

Tanti gilet che vivono anche di luce propria, realizzati in velluto a coste, in microarmature, in maxi check o macro resche, tutto pensato anche per sposarsi con le giacche di collezione. I cappotti e i giacconi sono caldi e avvolgenti, in lana e cashmere, doppio petto e non solo, con rever importanti, interni trapuntati e pettorine staccabili, per unire la funzionalità all’eleganza.

Ritorna il montgomery rivisto nelle forme, nelle lunghezze e nei dettagli. I giacconi imbottiti risultano meno tecnici e più lanieri, i parka sono realizzati in jersey a taglio vivo, o a grandi quadri con nuance a contrasto ma fuse fra loro. I colori vanno dai classici blu navy a quelli più accesi e donano modernità alla collezione sia soli che associati ai colori della terra, come il marrone cioccolato o con i grigi luminosi o ancora con i rossi, per creare inattesi regimental e fusioni. Protagoniste le nuances della natura in autunno: il rame, il marrone rosso come le foglie degli alberi in questa stagione, il marrone cioccolato come la terra bagnata, il caffè e il cammello, colori che infondono tepore e benessere.