Pitti Uomo Gennaio 2019 Bally: avventure ad alta quota

Bally svela, a Pitti Uomo 95, un’anima outdoor con una collezione composta da scarponi da trekking uniti a zaini e accessori d’impronta tecnica. Scoprila in anteprima su Globe Styles

Pitti Uomo Gennaio 2019 Bally – Il brand svela, a Pitti Uomo 95, un’anima outdoor con una collezione composta da scarponi da trekking uniti a zaini e accessori d’impronta tecnica. Rendendo omaggio all’heritage svizzero del brand e alla sua storia pionieristica nella produzione di hiking boot, la collezione è dedicata a tre rinomate cime elvetiche.

Zermatt vanta la tecnologia Vibram Arctic Grip, il sistema in gomma più avanzato in assoluto, che conferisce agli scarponi una tenuta straordinaria in caso di neve e ghiaccio. Unendo funzionalità ed estetica, la combinazione tra pregiato nabuk e camoscio cerato assicura una protezione impermeabile, mentre l’imbottitura alla caviglia offre un comfort ottimale per le imprese più ardue.

Lyskamm è uno dei ghiacciai più alti di tutto l’arco alpino, da qui prende nome la seconda linea: ispirata ai robusti anfibi paramilitari, si distingue per la struttura con cucitura in stile moc toe. Realizzato in Svizzera, questo modello presenta inoltre un guardolo in pelle e una leggerissima suola XL in gomma con struttura
a carrarmato, che garantisce un appoggio saldo e una lunga durata.

La linea più trendy è Maloja, ribattezzata come l’omonimo passo svizzero, che offre una rivisitazione del classico scarpone da trekking. Le fibbie sono ispirate a modelli d’archivio, mentre i motivi triangolari ricordano le vette montane, richiamando al tempo stesso il fil rouge della collezione autunno inverno 2019 2020 di prêt-à-porter, calzature e accessori. La suola XL in gomma garantisce un’andatura leggera e un isolamento termico ottimale, per una sintesi perfetta tra ricercatezza e praticità.

Gli scarponi – presentati insieme ad altri modelli tipici del brand, come lo stivale da curling e le sneaker
– si abbinano perfettamente alla collezione di accessori High Point. Progettata all’insegna del dinamismo e della leggerezza, questa linea è composta da zaini, borse a tracolla e pochette contraddistinti dall’iconica Bally Stripe.

La nuova collezione Hawke richiama il classico zaino da trekking, con elementi ispirati alla corda e una miriade di tasche: una soluzione pratica e confortevole, ideale per avventurarsi sui crinali alpini.

La linea Elevate propone accessori outdoor dal piglio più urbano, espressione di un approccio due-in-uno che si concretizza nello scomparto jacquard ispirato agli archivi, collocato all’interno di un involucro in PVC.

Presentati all’interno di una struttura che rievoca la sofisticata visione pre-modernista di Robert Mallet-Stevens – con cui Bally collaborò al design degli store tra la fine degli anni Venti e gli anni Trenta – tutti gli elementi sono attentamente studiati per rappresentare l’autenticità e l’ambizione di una scalata alpina.