Prada campagna Holiday 2020: il racconto noir A Stranger Calls, gli scatti di Steven Meisel

  • Prada campagna Holiday 2020
  • Prada campagna Holiday 2020
  • Prada campagna Holiday 2020
  • Prada campagna Holiday 2020
  • Prada campagna Holiday 2020
  • Prada campagna Holiday 2020

Prada campagna Holiday 2020: fotografata da Steven Meisel e basata su un breve racconto originale ideato da Candice Carty Williams.

Prada campagna Holiday 2020 – Un contesto e un linguaggio cinematografico, un mistero da risolvere, immagini che danno vita a una storia raccontata da una voce narrante. La campagna Prada Holiday 2020, fotografata da Steven Meisel e basata su un breve racconto originale ideato e scritto per Prada dall’autrice best-seller Candice Carty Williams, offre prospettive, angolazioni e punti di vista diversi sui protagonisti di una narrazione in divenire: gli accessori, i gioielli e la pelletteria di Prada.

Le immagini, come fotogrammi di un film, propongono un panorama nuovo, frammenti di una storia che sta per essere svelata. In pieno stile Noir, la campagna si ricollega all’estetica del dramma cinematografico d’esordio di Prada.

All’epoca un linguaggio nuovo per la moda ma che ora viene stratificato con riferimenti storici rivisitati alla luce di uno scambio digitale con il pubblico. L’ambientazione è Villa Gnutti, una residenza isolata resa famosa nel 1981 dagli scatti di Helmut Newton, e i cinque protagonisti sono cinque volti dell’universo Prada: Freja Beha, Maty Fall, Mao Xiaoxing, Rudolfs Valbergs e Merlijne Schorren.

L’estetica del dramma cinematografico pervade l’immaginario della campagna i cui fotogrammi prendono ispirazione dal movimento del racconto. Fotografati in bianco e nero, i frammenti presentati nelle stampe della campagna diventano la chiave di una narrazione viva che si sviluppa online e, come inquadrature ritagliate da un film immaginario, suscitano un senso di suspense e a volte di contraddizione.

Le regole del cinema suggeriscono di cambiare la messa a fuoco e di spostare l’attenzione sui dettagli. Gli accessori Prada prendono la scena, dominano l’inquadratura e attirano l’attenzione come punti di svolta nella narrazione o indizi di un mistero sconosciuto, diventando essi stessi protagonisti davanti all’obiettivo di Meisel.

La nuova borsa Prada Cleo, che ha debuttato alla sfilata Prada Multiple Views primavera estate 2021 ed è stata presentata nella collezione donna, è un punto focale della campagna. La linea Cleo trae ispirazione dai modelli d’archivio di Prada e dalle tecniche manifatturiere tradizionali in una sintesi perfetta tra classicismo e futurismo.

Preziosi gioielli da donna in argento o in oro con tormalina reinterpretano le linee iconiche del triangolo Prada, come sfaccettature di una gemma astratta, l’emblema del marchio risalta su delicate collane a catena, collane lariat e orecchini pendenti.

Sono inoltre protagonisti della scena la borsa Prada Galleria, le borse compatte Vanity, i gioielli e gli accessori da viaggio in pelle Saffiano e nylon. Eroi ed eroine, protagonisti e antagonisti. La campagna e gli accessori Prada esplorano le emozioni in un gioco tra stasi e movimento. Intrigo, attrazione e soprattutto desiderio.