Profumo Arizona Proenza Schouler: Collector Edition, lo spirito inebriante del deserto

Arizona, la prima fragranza femminile firmata Proenza Schouler viene reinterpretata in una prima edizione da collezione. Scopritela su Globe Styles

Profumo Arizona Proenza Schouler – Lanciata nel 2018, Arizona, la prima fragranza femminile firmata Proenza Schouler viene reinterpretata in una prima edizione da collezione.

La struttura del suo flacone ricorda le formazioni rocciose angolari e irregolari che si trovano nel deserto di Sonora. Per Proenza Schouler, il profumo è un veicolo per scoprire la bellezza nascosta della natura: Arizona è un’onirica fragranza ispirata alla vastità incontaminata del deserto e al fascino ipnotico del sud-ovest americano.

“Il nostro lavoro nella moda è sempre quello di provare a catturare l’attimo, un particolare che parli di quello che proviamo in quel preciso momento per qualsiasi motivo, qualcosa che dica ADESSO” raccontano Jack McCollough & Lazaro Hernandez.

Due dei più famosi giovani stilisti dell’ultimo decennio, Jack McCollough e Lazaro Hernandez di Proenza Schouler, sono stati determinanti nel plasmare la nuova frontiera della moda del lusso americano. Dal debutto della loro etichetta nel 2002, McCollough e Hernandez hanno immaginato una nuova interpretazione della femminilità moderna incarnando l’approccio singolare e trasgressivo della loro generazione nei confronti della moda e dell’image making.

Nel playbook di Proenza Schouler, i rischi sono presi e i confini sono rotti. I modelli presi dalla natura sono ibridi e rilavorati attraverso tecnologie all’avanguardia del tessile. Le collaborazioni con la star tedesca d’arte contemporanea Iza Genzken si trovano sullo stesso piano dei progetti all’avanguardia realizzati col regista newyorchese Harmony Korine.

Le sfilate di Proenza Schouler, spesso ambientate in spazi industriali poco battuti a New York o a Parigi o in spazi espositivi come il Whitney Museum of American Art, rispecchiano donne intrepide: il cittadino urbano e l’esploratrice; la provocatrice e la sognatrice. La donna che trova sollievo nella creatività, eleganza nell’imperfezione e l’hic et nunc nella natura.

L’atteggiamento che Proenza Schouler ha verso la moda è inseparabile da quello verso la fragranza. Una moderna riconnessione al classicismo e alla tradizione esaltata dalla perturbazione e dalla libera espressione.

“Nel mondo di oggi questa sensazione di volersi connettere a qualcosa di più reale ci sembra quella giusta. Il senso dell’outdoor, della natura inesplorata, della libertà, di una sorta di energia positiva universale, è ciò che ci esalta” proseguono Jack McCollough & Lazaro Hernandez.

Cancellando le linee tracciate sulla sabbia tra tradizione e innovazione, il corporeo e il terrestre, McCollough e Hernandez hanno creato Arizona Eau de Parfum, un’onirica fragranza ispirata alla vastità incontaminata del deserto e al fascino ipnotico del sud-ovest americano.

Per Proenza Schouler, la fragranza è un veicolo per scoprire la bellezza nascosta della natura. Tra le delicate fioriture notturne del Cactus e l’avvolgente silenzio dell’Antelope Canyon durante il crepuscolo, nascono le dolci note di Arizona Eau de Parfum: una nota inaspettata, cristallina e luminosa di fiore di cactus con distintive inflessioni croccanti e verdi, avvolta di un accordo cremoso di iris.

Arizona ti invita a viaggiare in profondità in territori inesplorati, che sono allo stesso tempo rudi e misteriosi, impressionanti e fragili. Inafferrabile e raro, il fiore del Cactus fiorisce al massimo una volta l’anno.

Il suo profumo floreale densamente stratificato e terroso non era ancora stato sperimentato in una fragranza. Grazie alla rivoluzionaria tecnologia Living, che consente di riprodurre il profumo che i fiori rilasciano in un determinato momento, l’essenza di questo delicato fiore del deserto viene catturata proprio nel momento in cui fiorisce senza provocare danni al suo ambiente. Quest’armonia tra una tecnologia all’avanguardia e l’immobilità del paesaggio desertico è l’essenza indimenticabile di Arizona.

Il flacone, che trae la sua struttura dalle formazioni rocciose angolari e irregolari che si trovano nel deserto di Sonora, è un’opera d’arte in sé. La forma finale, simile a una goccia incapsulata tra gli angoli sfaccettati delle rocce, è un’innovazione tecnologica straordinaria che consente un’asimmetria sconvolgente che riecheggia i modelli frattali presenti in natura.

“Il marchio nel suo insieme e Arizona parlano la stessa lingua. Le parole usate per descriverle sono intercambiabili e la donna è la stessa. È completamente rilassata e perfettamente a proprio agio con sé stessa, collegata con le cose che contano davvero. La curiosità è la sua forza trainante” raccontano Jack McCollough & Lazaro Hernandez.

L’esclusiva prima edizione da collezione di Arizona fonde lo spirito inebriante del deserto con la forza dell’innovazione. Tornata a New York da una serie di viaggi in cui staccare dalla vita moderna tra i geometrici paesaggi assolati del sudovest, la coppia McCollough e Hernandez è stata ispirata a combinare lo spirito esaltante della scoperta con il battito pulsante della pratica creativa.

Questa nuova edizione da collezione di Arizona presenta un flacone originale disegnato su misura e un packaging rivisitato caratterizzato da un vivido motivo tribale rosso e nero, che abbiamo ammirato sulla modella Vittoria Ceretti nell’acclamata sfilata primavera estate 2017 tenutasi presso la Dia Art Foundation a New York. Per unire ulteriormente il mondo del profumo e quello della moda, Vittoria Ceretti è anche il volto della campagna Arizona, realizzata da Tyrone Lebon.

Parlando del modo in cui Arizona Eau de Parfum racchiude il brivido dell’esplorazione personale, l’edizione da collezione presenta le firme dei designer sul flacone e un packaging rinnovato. Ricordando le pennellate di colore del crepuscolo nel deserto, le strisce asimmetriche di rosso infuocato sul cielo nero puro sono un esercizio di contrasto tra l’estetica moda del marchio e l’accattivante concetto della fragranza.

“Le stesse parole che usiamo per descrivere il nostro marchio di moda possono essere applicate alla nostra fragranza”, hanno concluso McCollough e Hernandez. “Parole come imperfezione ricercata, grezza raffinatezza, innovazione progressiva e audacia creativa possono essere utilizzate in modo intercambiabile tra il nostro marchio e Arizona. Anche la donna è la stessa: intelligente e forte, appartiene al mondo in cui viviamo, ma è completamente indipendente”.