Ricetta pizzocchero agli asparagi: le “ricette apocalittiche” di Maurizio Rosazza Prin

Le ricette apocalittiche firmate da Maurizio Rosazza Prin tutte da provare!

Ricetta pizzocchero agli asparagi

Maurizio Rosazza Prin, ex concorrente di Masterchef, ha lanciato sul suo blog Chissenefood, la rubrica Le Ricette Apocalittiche. Considerate le «apocalittiche» quantità di spesa che in questo momento il popolo italiano sta acquistando, questa rubrica vuole evitare sprechi alimentari sfruttando ciò che comunemente un italiano trova in dispensa. Un modo per invogliare i suoi follower a stare a casa, incentivandoli, allo stesso tempo, a sperimentare nuove ricette creative!

Visualizza questo post su Instagram

#LeRicetteApocalittiche missione asparago! Se l’asparago fosse fatto di 10/10, ieri, al forno ho utilizzato 6/10 partendo dalla punta, coi 2/10 dopo ci farò la crema e con in 2/10 finali un bel brodo agli asparagi. Ovviamente questo è un modello matematico complesso, che nemmeno io ho capito bene. Poi avevo in dispensa i pizzoccheri, quella pasta tanto amata da noi comaschi, viste le influenze della vicina valtellina e delle valli montane limitrofe: il pizzocchero è uno dei piatti che vengono meglio a mia madre! Attenzione attenzione, dopo averla criticata per i suoi arrosti bruciati e per la scarsità di idee in cucina, lo ammetto: Mari, i tuoi pizzoccheri sono proprio buoni! Voi fate scorta di asparagi che stanno arrivando altre leccornie e soprattutto l’asparago è il maiale del mondo vegetale, perché non si butta mai via nulla. Ricetta pizzocchero agli asparagi in bio o nelle stories! E buona apocalisse! #asparagi #asparagialforno #asparagus #asparagusrecipes #veggy #ricettevegetariane #verdure #verduredistagione #chissenfood #ricettestagionali #covid19 #iorestoacasa #italiandoitbetter #italia #ricetteitaliane #italinarecipes #noia #bestisyetocome

Un post condiviso da Maurizio Rosazza Prin (@maurizio_chissenefood) in data:

Partiamo con il pizzocchero in quarantena!
Come ci racconta Maurizio Rosazza Prin: “Se l’asparago fosse fatto di 10/10, ieri, al forno ho utilizzato 6/10 partendo dalla punta, coi 2/10 dopo ci farò la crema e con in 2/10 finali un bel brodo agli asparagi. Ovviamente questo è un modello matematico complesso, che nemmeno io ho capito bene.

Poi avevo in dispensa i pizzoccheri, quella pasta tanto amata da noi comaschi, viste le influenze della vicina valtellina e delle valli montane limitrofe: il pizzocchero è uno dei piatti che vengono meglio a mia madre!
Attenzione attenzione, dopo averla criticata per i suoi arrosti bruciati e per la scarsità di idee in cucina, lo ammetto: Mari, i tuoi pizzoccheri sono proprio buoni! Voi fate scorta di asparagi che stanno arrivando altre leccornie e soprattutto l’asparago è il maiale del mondo vegetale, perché non si butta mai via nulla.”

La ricetta pizzocchero agli asparagi

Ingredienti per 4 persone

150g di burro chiarificato o ghee
300g di pizzoccheri
1 mazzetto di asparagi
1 mazzetto di cime di rapa
150g di Parmigiano Reggiano
4 patate medie
150g di feta
Olio evo
2 cipolle bianche
2 spicchi d’aglio
Sale alla salvia

Procedimento

La cipolla al burro
Mettere in una casseruola 100g di burro chiarificato o ghee, una cipolla bianca tagliata a julienne e uno spicchi d’aglio schiacciato. Far soffriggere a fiamma media fino a che la cipolla sarà dorata e appassita. Mettere in una scodellina senza lavare la pentola.

Gli asparagi
Lavare gli asparagi, togliere la parte inferiore, tenere da parte il centro e tagliare il resto a pezzetti, soffriggerli per 2 minuti nella stessa pentola delle cipolle aggiungendo un pizzico ancora di burro e del sale alla salvia.

Crema di asparagi
Tagliare a rondelline la parte degli asparagi tenuta da parte e soffriggerla in un tegame con burro e cipolla, un pezzetto d’aglio e 1 patata tagliata a brunoise. Aggiungere del brodo o acqua calda e cuocere circa 5 minuti. Aggiustare di sale e frullare ottenendo una crema bella lucida e verde.

Pizzoccheri
Pelare le patate e tagliarle a cubotti. Pulire e lavare le cime di rapa, tenendo qualche cimetta da parte da ridurre in polvere col coltello. Portare a bollore dell’acqua, salarla, cuocere le patate per 3 minuti, aggiungere i pizzoccheri e cuocere per 10 minuti ulteriori. Quando mancano 2 minuti, aggiungere le cime di rapa tagliate a pezzetti e poi scolare il tutto. Versare in una boulle ed aggiungere la cipolla con il burro, avendo l’accortezza di tirar via l’aglio.

Disporre quindi in una teglia rotonda (o in uno stampo di terracotta), aggiungere gli asparagi spadellati, la feta sbriciolata, un filo d’olio evo e una generosa dose di Parmigiano Reggiano. Cuocere in forno per 20’ a 200°C fino a che la superficie non sarà bella dorata. Tirar fuori dal forno, lasciar riposare qualche minuto e servire in una fondina con alla base la crema di asparagi.

E buona apocalisse!