Ristorante Pageou Monaco di Baviera: l’iconica S 64 di Thonet protagonista di una location stellata

Ristorante Pageou Monaco di Baviera – Lo chef Ali Güngörmüş, conosciuto al grande pubblico per i suoi programmi televisivi, propone una raffinata cucina mediterranea in un ambiente elegante, aperto e accogliente dal design senza tempo, frutto della interior designer Nora Witzigmann. Protagonista indiscussa nello spazio luminoso del ristorante è l’iconica sedia cantilever S 64 di Thonet: grazie alla riduzione formale e alla chiarezza delle linee unitamente all’intreccio arioso della canna d’India della seduta e dello schienale, questo classico intramontabile si sposa perfettamente con l’eleganza dell’ambiente.

“Il Pageou è un luogo sensoriale e rispecchia la personalità e la storia del suo proprietario”, così Nora Witzigmann spiega il concept del locale, progettato in stretta collaborazione con Ali Güngörmüş. Il ristorante, ospitato all’interno del centro commerciale Fünf Höfe in pieno centro di Monaco di Baviera, deve il suo nome al paese natale dello chef stellato nell’Anatolia orientale.

“Buoni prodotti artigianali in legno, cuoio e bei tessuti si incontrano con uno stile formale chiaro. Il tutto è completato da paralumi su misura, piastrelle mosaico in vetro lucide effetto oro e boiserie con richiami all’Art Déco, un’epoca nella quale gli elementi decorativi si rifacevano spesso al periodo ottomano”, spiega ancora la designer d’interni. Ed è proprio in quel periodo che viene disegnata anche l’iconica sedia S 64 di Thonet, presente all’interno del ristorante con 34 esemplari in faggio mordenzato nero e canna d’India intrecciata lasciata al naturale.

La sedia cantilever S 32 e la sua variante S 64 con braccioli rappresentano i classici più conosciuti in tubolare d’acciaio. I due modelli erano stati disegnati nel 1928 da Marcel Breuer, durante il suo soggiorno berlinese, e sono prodotti da Thonet sin dal 1930. La loro popolarità è dovuta anche al legame intrigante fra innovazione e tradizione: la seduta e lo schienale in legno massello curvato e canna d’India intrecciata incarnano la tradizione della curvatura del legno di casa Thonet, mentre il telaio in tubolare d’acciaio – rivoluzionario per l’epoca – rappresenta ancora oggi la contemporaneità e il futuro: una cantilever estremamente versatile, che si conferma uno dei prodotti più venduti di Thonet.

Ali Güngörmüş aveva conosciuto e apprezzato l’iconica sedia con braccioli negli anni in cui era stato proprietario del ristorante stellato Le Canard Nouveau di Amburgo.

“Adoro questi mobili”, ammette lo chef stellato. “E so che mi accompagneranno per tutta la vita. La canna d’India intrecciata colpisce per la sua bellezza, ma anche per la sua grande resistenza. Le sedie, poi, sono così comode che i miei clienti ameranno restare seduti per ore nel mio ristorante.”

« di 14 »

About Author /

Laureata in Lettere con una passione per il buon cibo. L'altra sua grande passione è la fotografia ;)

Start typing and press Enter to search