Roland Garros 2018 Louis Vuitton: i bauli trofeo consegnati da Isabelle Huppert e Léa Seydoux

Louis Vuitton si allea nuovamente con Roland Garros, creando i bauli “trofeo”, che saranno presentati da Isabelle Huppert e Léa Seydoux. Scopri tutto su Globe Styles

Per il Roland Garros 2018, Louis Vuitton si è alleato con la Federazione Francese Tennis per il secondo anno consecutivo. I vincitori del torneo singolo maschile e femminile del Roland Garros vinceranno rispettivamente le prestigiose Coppa Suzanne Lenglen e Coppa dei Moschettieri.

Questi trofei sono custoditi in due bauli Louis Vuitton, personalizzati con il manifesto della competizione del 2018. Questo evento rappresenta una collaborazione significativa tra due illustri marchi francesi conosciuti a livello internazionale per la loro dedizione al know-how, all’eccellenza, all’arte e alla promozione di Parigi e della Francia nel mondo.

Saranno due attrici, amiche della Maison, ad accompagnare i preziosi bauli “trofeo”. Appena prima dell’inizio della finale del singolo femminile, Isabelle Huppert scenderà i gradini della tribuna presidenziale con il baule contenente la Coppa Suzanne Lenglen.

Domani sarà il turno di Léa Seydoux che appena prima dell’inizio della finale maschile, porterà la Coppa dei Moschettieri, contenuta nel suo baule Louis Vuitton, dalla tribuna presidenziale.

L’arte della personalizzazione attraverso la pittura è stata parte integrante del DNA e del know-how tradizionale della maison sin dalla sua fondazione nel 1854. Il manifesto di Roland Garros 2018, disegnato dall’artista Fabienne Verdier, sarà dipinto sui bauli “trofeo”, aggiungendo un tocco eccezionale ed unico ai due bauli.

“La maison Louis Vuitton è orgogliosa di allearsi ancora una volta con la Federizione Francese Tennis e di prendere parte al Roland Garros 2018. E’ un privilegio aver designato questi due bauli e aver rinnovato il progetto attraverso la personalizzazione con pittura a mano del manifesto del 2018, unendo la storia e il know-how della maison con quelle del torneo”, spiega Michael Burke, Presidente e CEO di Louis Vuitton.