Salvatore Ferragamo 42 Degrees: la capsule collection giovane e sostenibile

Si chiama 42 Degrees ed è una capsule collection firmata Salvatore Ferragamo, giovane e sostenibile. Scopritela su Globe Styles

Salvatore Ferragamo 42 Degrees – La capsule collection 42 Degrees, costituita da una sneaker uomo, da una sneaker donna, da uno zaino e da una shopping bag, è stata concepita da due giovani designer della Salvatore Ferragamo, Flavia Corridori e Luciano Dimotta.

La capsule è il risultato di un concorso interno che ha visto la partecipazione di giovanissimi creativi della Salvatore Ferragamo, secondo il brief “creare accessori con materiali sostenibili e coerenti con lo stile
iconico del marchio”
.

La principale ispirazione – hanno dichiarato i due designer – proviene dall’archivio storico Salvatore Ferragamo e da un sandalo iconico, Rainbow, un modello del 1938 che ha i colori dell’arcobaleno. La nostra collezione infatti prende il nome dal 42esimo grado, l’altezza del sole che permette la visione di questo straordinario fenomeno ottico. Abbiamo scelto modelli dal processo produttivo semplice, ma che presentano un dettaglio innovativo, un nastro multicolore come leitmotiv della collezione e materiali sostenibili, oltre agli accessori metallici Gancini, distintivi dello stile Ferragamo. Questa capsule collection è dedicata agli appassionati di moda che hanno a cuore il futuro del pianeta”.

Tutti i componenti della collezione sono realizzati in materiali italiani da aziende che producono in Italia e sono presenti da anni sul mercato, coniugando la tradizione con l’innovazione e garantendo una catena produttiva trasparente e tracciabile.

I pellami impiegati per le borse e le scarpe sono stati sviluppati in esclusiva per Salvatore Ferragamo con concia wet white chrome and metal free. Per le sneaker la base è in vitello, dal tatto setoso con grana uniforme. Le suole contengono un’alta percentuale di gomma naturale tinta con colori ottenuti da piante coltivate sul suolo italiano.

Il riempitivo della suola in sughero è sviluppato in Sardegna, leggero e adattabile ad ogni forma. Il sottopiede in fussbet è realizzato al 100% in fibre organiche quali mais, kenaf e lana, prive di leganti chimici. Le fodere sono rifinite all’acqua e non in solvente.

Il nastro, elemento di raccordo della collezione, è in tessuto a navetta, tinto in filo con un sistema che permette di ridurre i consumi di acqua, combustibile fossile e prodotti chimici. È realizzato con un filato ottenuto da un esclusivo polimero ad alta tecnologia, che grazie a un processo meccanico e non chimico trasforma il 100% di bottiglie di plastica, risparmiando acqua ed energia e con minori emissioni di anidride carbonica rispetto ad un poliestere convenzionale. Con lo stesso materiale è stato realizzato anche lo zaino della capsule. Il tutto 100% Made in Italy.